Milan-Udinese/ Il pronostico di Tiziano Crudeli (Serie A, esclusiva)

- int. Tiziano Crudeli

Milan-Udinese, il pronostico di TIZIANO CRUDELI. La presentazione della partita della tredicesima giornata di Serie A. Si gioca a San Siro alle ore 15.00 (domenica 30 novembre 2014)

Milan_Udinese_probabili
Un'immagine di un precedente tra le due squadre (Infophoto)

Milan-Udinese si annuncia una partita delicata per i rossoneri, domenica alle ore 15.00 allo stadio Giuseppe Meazza contro i bianconeri friulani. La formazione rossonera infatti non vince da cinque incontri, dunque a Pippo Inzaghi servono punti per migliorare una classifica non eccezionale. La squadra friulana ha gli stessi punti della compagine rossonera, 18. Praticamente un piccolo spareggio per risalire importanti posizioni di classifica. Certo se nell’Udinese continua a segnare quel grande giocatore che è Totò Di Natale, arrivato ormai a duecento gol in serie A, nel Milan latitano le reti di Fernando Torres, autentico mistero della campagna acquisti. Per presentare questo match abbiamo sentito il giornalista di 7 Gold Tiziano Crudeli. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Milan-Udinese che partita sarà? Certo non una partita facile, l’Udinese è una buona squadra e potrebbe mettere in difficoltà il Milan con le sue ripartenze. C’è però anche da dire che i friulani in trasferta finora hanno segnato solo due reti.

Per i rossoneri è d’obbligo la vittoria dopo tante giornate? Direi di sì, anche se la classifica è corta e il terzo posto non è lontano serve una vittoria dopo cinque partite in cui il Milan ha raccolto solo quattro pareggi e una sconfitta. Servirà fare punti e giocare meglio.

Cosa non funziona? Muntari ed Essien sono forti nel contenimento, non nel proporre manovre d’attacco. Qualche acquisto a gennaio non sarebbe male…

Montolivo potrebbe aiutare in tal senso? Non aspettiamoci tanto da Montolivo, è vero che è un buon giocatore ma non è certamente Pirlo. Come ho detto prima, bisognerà che il Milan ritrovi sé stesso e il gioco di squadra.

Torres è un mistero? Sicuramente non sta convincendo, io stesso non ero convinto del suo acquisto. In effetti è ormai da qualche stagione che le sue prestazioni sono calate di molto.

Si aspettano i gol anche di El Shaarawy… Anche questo è vero, El Shaarawy segna poco ed è un altro problema del Milan. Forse dovrebbe giocare Pazzini, ma in questo caso Inzaghi dovrebbe cambiare tutto il sistema di gioco rossonero. Si potrebbe provare Menez punta centrale, servono comunque degli aggiustamenti.

Per l’Udinese un buon campionato finora? Direi di sì, Stramaccioni e Stankovic stanno lavorando bene, l’Udinese ha diciotto punti come il Milan e due attaccanti forti come Di Natale e Thereau.

Di Natale continua a fare grandi cose… E’ un grandissimo giocatore, come dimostrano le sue duecento reti in serie A. Magari il Milan avesse un giocatore che a trentasette anni segna così tanti gol, piuttosto di Torres!

Il suo pronostico? Non ne faccio mai e anche stavolta preferisco non esprimermi per scaramanzia. Dico solo che il Milan dovrà assolutamente vincere, serve un successo dopo tanto tempo. (Franco Vittadini)







© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori