Calciomercato Milan/ News, Paoletti L. (ag. FIFA): Balotelli è una “riserva”. Taarabt può crescere…(esclusiva)

In esclusiva per IlSussidiario.net, Luigi Paoletti, agente Fifa, ha parlato del calciomercato del Milan e in particolare di Mario Balotelli che non vive un buon momento.

11.02.2014 - int. Luigi Paoletti
Balotelli_derby
Mario Balotelli (Infophoto)

Il pianto di Mario Balotelli durante la partita tra Napoli e Milan rappresenta forse tutta la delusione dei tifosi rossoneri nell’aver visto la sconfitta della squadra di Seedorf contro quella di Benitez. Questo Milan non è da grandi platee, il Napoli di Benitez è più avanti e lo ha fatto vedere. Quanto a Balotelli, la sua prova contro i partenopei è stata disastrosa, il giocatore italiano non ha fatto bene e dovrà convincere il Milan a confermarlo anche in vista della prossima stagione. In esclusiva per Ilsussidiario.net, l’agente Fifa Luigi Paoletti ha parlato del calciomercato Milan. 
Balotelli, mesi cruciali per il suo futuro in rossonero non crede? Ho una personale opinione di Balotelli. Sono d’accordo con Boban, secondo me Balotelli è un grande giocatore ma non un fuoriclasse che ti risolve le partite in un istante. E dovrà stare attento.
In che senso? Queste sue prestazioni altalenanti non gli fanno bene, deve trovare equilibrio altrimenti rischia di saltare anche i Mondiali. Prandelli potrebbe anche decidere di non portare un calciatore non continuo.
Seedorf già subisce le prime critiche. Troppa fretta? Lui è un allenatore di livello mondiale che però non sta trovando l’equilibrio giusto. Ma è normale, è a Milano da pochi mesi come allenatore, bisogna avere tempo.
Taarabt rischia di diventare l’ennesima perla di Galliani… E’ un bel giocatore, certo non possiamo giudicarlo dalla prima giornata, però sono convinto che potrà crescere.
L’altra faccia della medaglia è Essien. Potrà fare bene? Ho molti dubbi perché Mourinho non l’avrebbe mai lasciato così facilmente al Milan, la sua prima apparizione è stata deludente.
In cosa dovrà migliorare il Milan? Dovrà cercare di proteggere maggiormente la difesa perché subisce davvero troppi gol.

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori