Calciomercato Milan/ News: Perin, Galliani è pronto ma Preziosi… Notizie al 12 Febbraio (aggiornamenti in diretta)

Calciomercato Milan, il futuro di Perin, estremo difensore del Genoa e della nazionale italiana Under-21, sarà deciso dal club rossoblu. Un’offerta potrebbe far tentennare Preziosi

12.02.2014 - La Redazione
perin_braccio
Foto Infophoto

Mattia Perin è destinato a vestire la casacca di una big di Serie A, resta solo da capire quando questo avverrà. Il suo agente, Moreno Roggi, è stato chiaro: «Futuro? Se glielo si chiede, lui risponde senza esitare che vuol restare al Genoa – le parole a Pianetagenoa1893.itE’ troppo legato alla società, ai colori rossoblù e ai tifosi. La decisione spetta al presidente Preziosi: tutto può accadere nel calcio. Ma ripeto, Mattia vuol rimanere al Grifone». La situazione è molto semplice, il Genoa vorrebbe trattenere per un’altra stagione il giovane 21enne, ma nel contempo, qualora dovesse arrivare un’offerta interessante, tutto potrebbe succedere. Sulle tracce dell’estremo difensore grande amico di Stephan El Shaarawy vi è in particolare il Milan che in estate stravolgerà il reparto portieri. Amelia e Coppola sono in uscita, mente Gabriel verrà girato in prestito per fargli proseguire il processo di crescita. Rimarrà il solo Abbiati, che dovrebbe rinnovare di un’altra stagione. L’esperto portiere del Milan potrebbe quindi fare da chioccia al giovane Perin: Galliani studia il colpo e vista la sua nota amicizia con Preziosi

L’Arsenal torna all’assalto di Mario Balotelli. Dopo le notizie di qualche giorno fa, secondo la redazione di Sportmediaset, i Gunners avrebbero predisposto un assegno importante per assicurarsi l’attaccante del Milan. Sul piatto ben 30 milioni di euro, un’offerta che se confermata difficilmente verrà rifiutata dai piani alti di via Aldo Rossi. Tale proposta da urlo è di fatto sponsorizzata, come già vi dicevamo tempi addietro, dalla Puma, marchio di abbigliamento sportivo che si è legata recentemente all’attaccante italiano e che vestirà i Gunners a partire dalla prossima stagione. Mino Raiola sarebbe già volato a Londra per approfondire il discorso e a breve dovrebbe incontrare Wenger in persona per capirne di più. Il tecnico francese è ancora alla ricerca del sostituto di Van Persie e in vista della prossima stagione Super Mario potrebbe fare più che comodo. Se il tutto verrà confermato, questi potrebbero essere gli ultimi giorni di Balotelli con la casacca del Milan.

La permanenza di Philippe Mexes al Milan è ormai agli sgoccioli. Il centrale di difesa rossonero sta vivendo una stagione davvero negativa, condita da troppi errori, alcuni clamorosi, e da tanta deconcentrazione, forse figlia delle voci di mercato. L’ex Roma è infatti spesso e volentieri accostato a diverse società, fra cui in primis il Monaco, e probabilmente non riesce più a dare il meglio di se in campo. Il Diavolo proverà a piazzarlo a fine stagione, liberandosi di un ingaggio davvero pesante, ben 4 milioni di euro netti annui, al lordo quasi 8. Il Milan sta già scandagliando i vari campionati in cerca di un possibile sostituto del nazionale francese, ed oltre al solito Alex del del quale vi riportiamo un aggiornamento poco più in basso), l’ultima idea porta in Olanda. Secondo alcuni rumors Galliani starebbe pensando a Joel Veltman, nazionale orange 1992 in forza all’Ajax. Difensore centrale all’occorrenza anche terzino destro, il ragazzo piace moltissimo anche a Manchester United e Arsenal, ma sarebbe attratto dai rossoneri per la possibilità di lavorare al fianco di Seedorf. «Mi batterò per trattenerlo – le parole del grande Overmars, attuale ds dei Lancieri – ha un talento enorme e calciatori come lui non possono lasciare questo club troppo presto. Non ci aspettavamo una crescita del genere e il merito va a Jap Stam: Joel sta imparando dal migliore». Veltman ha il contratto in scadenza nel 2017 e un valore di mercato che si aggira sui 5 milioni di euro.

Il difensore centrale del PSG, Alex, ha ben in mente cosa vorrà fare nel suo immediato futuro: «La mia carriera può durare ancora qualche anno e mi piacerebbe rinnovare con il Paris Saint-Germain – le parole del verdeoro ai microfoni di BeIn Sport Vorrei chiudere qui la carriera». Il nome dell’ex difensore del PSV Eindhoven è tornato a circolare negli ambienti Milan da qualche giorno a questa parte per via dello status contrattuale del giocatore. L’accordo fra Alex e il PSG scadrà infatti al 30 giugno del corrente anno e secondo i più informati i campioni della Ligue 1 vorrebbero salutare il sudamericano per liberare un posto da extracomunitario. Alex si è già espresso a riguardo e bisognerà capire come reagirà la dirigenza parigina, alla luce anche delle recenti dichiarazioni del compagno di squadra Thiago Silva, che ha di fatto indotto i vertici del PSG a trattenere al Parco dei Principi il proprio connazionale. Galliani rimane alla finestra pronto ad assicurarsi l’esperto difensore, utile per la fin troppo ballerina retroguardia del Milan.

C’è il nome di un nuovo talento sul taccuino dell’amministratore delegato del Milan Adriano Galliani. Le ultime indiscrezioni di questi giorni vogliono i rossoneri sulle tracce di tale Hraiech Saber. Si tratta di un giovanissimo centrocampista offensivo/seconda punta, di proprietà della Virtus Entella ma attualmente in prestito con diritto di riscatto alla Primavera della Sampdoria. Classe 1995, appena 18enne, il giocatore è nato a Mazara del Vallo ma ha origini tunisine, come del resto lo stesso nome fa intuire. Secondo alcuni rumors circolanti negli ambienti rossoneri il Milan ci starebbe facendo un pensierino e non è da escludere che a breve possa presentare un’offerta per assicurarsi l’interessante tunisino. Dopo l’ottimo Adel Taarabt, che ha esordito sabato sera con uno splendido gol al San Paolo, e il talentuosissimo Hachim Mastour, un altro talento nordafricano a breve potrebbe varcare i cancelli di Milanello.

Rompe il silenzio Stephan El Shaarawy. L’attaccante del Milan ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di Sky Sport 24, dopo le amarezze delle scorse settimane. Il giovane italo-egiziano viene da un campionato decisamente travagliato condito da continui stop e infortuni che hanno obbligato lo stesso a rimanere quasi sempre ai margini del campo. Nelle prossime ore El Shaarawy dovrebbe tenere un nuovo consulto ad Amsterdam e se tutto andrà come previsto dovrebbe rivedersi a fine marzo/inizio aprile, sperando che il ritorno in campo sia quello definitivo. «Non credo di essere sparito – ammette il classe 1992 – sono stati mesi difficili perchè sono rimasto fuori per tanto, ma ora sto recuperando bene e il piede va sempre meglio. C’è stata tanta rabbia e sofferenza perchè non sono rimasto mai fuori per così tanto tempo». Quando rimetterà piede sul terreno di gioco, il Piccolo Faraone troverà un Milan profondamente diverso rispetto al passato, con l’addio di Allegri e l’arrivo di Seedorf: «Seedorf? Può fare bene, sa rapportarsi molto bene con i giocatori e conosce molto bene il calcio. Quando eravamo compagni di squadra abbiamo avuto fin da subito un ottimo rapporto, così come con Allegri che mi ha lanciato nel grande calcio». Infine una battuta anche sul mercato. Secondo molti El Shaarawy potrebbe lasciare Milanello a fine stagione in caso di offerta ad hoc e già in passato qualche big ha tentato il colpaccio, invano: «Non mi sono mai sentito escluso dal progetto – confessa – ho avuto una grossa offerta dalla Russia ma sono voluto rimanere perchè quello che voglio tornare grande con questa squadra. Ho grande voglia di tornare a giocare e fare bene, di stare fermo non ne ho più voglia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori