Calciomercato Milan/ News, Pezzuto (ag. FIFA): Balotelli, la Francia nel futuro. Dzeko bomber giusto (esclusiva)

- int. Gianpaolo Pezzuto

In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Gianpaolo Pezzuto ha parlato del calciomercato Milan e in particolare del possibile arrivo di un attaccante al posto di Balotelli.

Dzeko_Inter
Edin Dzeko (Infophoto)

Il Milan ha intenzione di capire bene la reale situazione di calciomercato di Mario Balotelli, attaccante azzurro che non sta facendo la differenza in questo momento tra le fila dei rossoneri. Si tratta di un giocatore che non riesce a mostrare il proprio talento e potrebbe decidere di andare via in vista del calciomercato estivo. Nel mirino del calciomercato del Milan ci sono diversi giocatori che potrebbero sostituire SuperMario. In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Gianpaolo Pezzuto ha parlato del calciomercato del Milan. 
Il Milan cosa dovrà fare con Balotelli? E’ sicuramente un calciatore importante che ha tanto talento ma ci sono troppe pressioni su di lui. Potrebbe anche andare via a fine stagione.
Dove potrebbe andare SuperMario? Balotelli potrebbe andare in Francia dove sicuramente ci sono meno pressioni per quanto riguarda la stampa, lo stress del campionato è sicuramente minore rispetto a quello italiano.
Il Milan potrebbe puntare su Dzeko. E’ l’erede giusto? Dzeko è un calciatore di grande livello e notevole importanza, potrebbe essere il bomber giusto per il Milan.
Seedorf vuole convincere i rossoneri. E’ il tecnico giusto? Seedorf per ora sta cercando di fare grandi cose a livello tattico. Dovrà assolutamente capire bene la situazione visto che in Italia non è certo facile.
Preoccupato per il futuro di El Shaarawy? El Shaarawy è un giovane di talento che ha bruciato presto le tappe. Però ho paura che questi problemi fisici possano rallentare la crescita del ragazzo.
Crede che il Milan non punti sul giocatore? Non penso questo, però i rossoneri dovranno restare vicino al ragazzo che è sicuramente un talento.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori