Calciomercato Milan/ Lacerenza (ag. FIFA): Taarabt, ora serve continuità. Alex sarebbe un ottimo colpo (esclusiva)

- int. Ruggero Lacerenza

In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Ruggero Lacerenza ha parlato del calciomercato Milan e in particolare del possibile arrivo di un giocatore come Alex in difesa.

taarabt_emanuelson
Adel Taarabt, 24 anni, trequartista marocchino (INFOPHOTO)

Secondo la stampa francese il Milan avrebbe offerto due anni di contratto al difensore del Psg Alex per portarlo a Milano nella prossimo calciomercato a parametro zero. Alex però vuole prima capire quali saranno le intenzioni del Psg nei suoi confronti. Solo in un secondo momento potrà davvero decidere se accettare la corte del Milan che vorrebbe assolutamente avere in rosa un difensore di grande livello per aiutare la squadra. In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Ruggero Lacerenza, ha parlato del calciomercato Milan. 
Alex per la difesa del Milan. Sarebbe un colpo di calciomercato importante? Secondo me sì, sarebbe un colpo giusto per la difesa del Milan. Uno come Alex manca dai tempi di Thiago Silva, ovviamente senza paragoni tra i due. 
Tra l’altro è anche in scadenza di contratto… Esatto, quindi sarebbe un colpo ancora più importante per il Milan. Ai rossoneri serve un difensore di qualità vista la rosa attuale.
Seedorf dovrà capire bene cosa vorrà fare Balotelli. Il feeling tra i due durerà? Io credo di sì perché Seedorf comunque sta cercando di aiutare SuperMario a uscire fuori da alcune sue incomprensioni, Balotelli può diventare un grande giocatore.
Fiducia in Taarabt, giusto così? Alla sua prima assoluta in Serie A ha mostrato grandi potenzialità, ora non gli resta che dare continuità alla prima prestazione.
Cosa pensa del lavoro di Seedorf? Per me sta facendo comunque un buon lavoro tenendo presente ch è arrivato da pochissimo e non ha ancora esperienza.
Ingiusto criticare l’olandese vero? Ma ci mancherebbe, Seedorf sta cercando di portare una mentalità offensiva al club.

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori