Calciomercato Milan/ News, 7 giocatori in scadenza: Abbiati rinnova e gli altri? Notizie al 6 Febbraio (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Milan, sono ben 7 i calciatori rossoneri il cui contratto scadrà al 30 giugno del 2014, fra meno di sei mesi. Andiamo ad analizzare le varie situazioni fra partenti e conferme

abbiati_milan_delusioneR400
Christian Abbiati - Infophoto

Come da copione, durante la prossima estate, in casa Milan bisognerà affrontare l’esercito dei calciatori con il contratto in scadenza. Sono ben 7 i rossoneri il cui accordo terminerà al 30 giugno del 2014 e che potrebbero prolungare la propria esperienza, oppure, lasciare per sempre Milanello. Quattro di questi sono già di proprietà del Milan e precisamente Abbiati, Amelia, Coppola ed Emanuelson. Di questo poker ne dovrebbero rimanere solo due, il “numero uno” e il terzino olandese, mentre Amelia e Coppola sono destinati all’addio. Vi sono poi i tre calciatori in prestito e precisamente Silvestre, Rami e Taarabat. Il primo dovrebbe fare ritorno all’Inter visto che fino ad ora non ha mai messo piede in campo fra infortuni continui e scelte tecniche. Rami sembra destinato alla permanenza anche se fino ad ora ha alternato buone prove ad altre un po’ meno convincenti. Infine l’ex Fulham, a tutt’oggi un vero punto di domanda. Bisognerà infatti attendere per capire quale sarà il futuro del talentuoso marocchino da cui il popolo rossonero si aspetta moltissimo.

Dovrebbe aggirarsi attorno ai 45 milioni di euro, il tesoretto di cui disporrà il Milan durante la prossima campagna acquisti estiva. A sottolineare questa cifra è il portale Goal.com, che riporta l’ammontare totale dei soldi investiti da via Aldo Rossi negli ultimi 4 anni, poco più di 186 milioni di euro. Facendo un breve calcolo, quindi, il Diavolo ha investito circa 45 milioni di euro ogni anno e con grande probabilità la stessa cifra verrà destinata anche alle operazioni dei mesi di luglio e agosto. Un tesoretto ricco derivante dai molti ingaggi che con grande probabilità verranno risparmiati nei prossimi mesi, a cominciare da quelli di Mexes e Robinho, i due rossoneri con lo stipendio più elevato attualmente in rosa al pari di Balotelli e Kakà. Sono poi in uscita i vari Amelia, Coppola, Silvestre, Constant, Zaccardo e Birsa, e probabilmente anche Matri, altri giocatori da cui il Milan potrà racimolare un bel gruzzoletto. E chissà che parte di questo importante ammontare non venga destinato al 23enne Baumann. Si tratta del portiere del Friburgo, interessante giovane di prospettiva, che secondo la Bild sarebbe già stato contattato in queste settimane proprio dai rossoneri. Baumann fa gola a diverse società fra cui il Borussia Monchengladbach, club che cerca un sostituto di Ter Stegen, promesso al Barcellona.

Due interessanti notizie di mercato, con protagonista il Milan, ci giungono dall’Inghilterra in queste ultime ore. La prima ha come protagonista Vito Mannone, 25enne portiere italiano del Sunderland, ex nazionale Under-21. Secondo quanto riportato da SportsDirectNews, il Diavolo starebbe pensando al calciatore di Desio in vista della prossima stagione, quando con grande probabilità il parco portieri verrà letteralmente stravolto. Mannone potrebbe così affiancare Abbiati e Agazzi, altro candidato per la porta del Milan. Sempre lo stesso portale britannico, inoltre, parla di un interesse di Manuel Pellegrini nei confronti di Mbaye Niang, giovane attaccante francese di proprietà del Milan, attualmente in prestito fra le fila del Montpellier. Tornato in patria il talento dell’Under-20 transalpina sembra essere letteralmente rinato, e a suon di gol e ottime prestazioni ha attirato su di se riflettori prestigiosi. Il Manchester City è alla finestra e occhio anche all’Arsenal.

Michael Agazzi potrebbe essere il prossimo portiere del Milan. In vista della stagione 2014-2015 il club rossonero dovrebbe letteralmente stravolgere il reparto più arretrato, con la probabile partenza di Amelia e Coppola, e la cessione di Gabriel per farlo maturare. Cristian Abbiati dovrebbe rinnovare e l’ex Monza verrà affiancato da un altro guardiano col quale si giocherà un posto da titolare. Tutto fa pensare che il prescelto sia appunto il 29enne ex Cagliari, girato in prestito al Chievo durante lo scorso mercato di riparazione. E proprio in occasione della presentazione del portiere nel club veneto, quest’ultimo ha accennato al Milan, spiegando: «Le voci fanno piacere, ma io non ho firmato nessun contratto. Sono concentrato per dare il meglio nel Chievo, per ottenere la salvezza». Secondo radiomercato, Agazzi, nonostante smentite di rito, avrebbe già sottoscritto un accordo triennale con i rossoneri, da circa 1 milione di euro netti annui. Il giocatore del resto è in scadenza di contratto al 30 giugno del corrente anno, e può firmare con qualsiasi società in qualsiasi momento.

Chiamatelo professor Clarence Seedorf. Il neo-allenatore del Milan si è seduto dietro la cattedra di Milanello, per sottoporre a verifica tutti i componenti del club rossonero, dal primo all’ultimo. Le idee del tecnico del Diavolo sono chiare: o vi adattate al 4-2-3-1, quindi correte e difendete tutti insieme dal primo minuto al 90esimo, oppure a giugno vi troverete un’altra sistemazione. Un vero e proprio esame per i calciatori del Milan e Seedorf non intende fare favoritismi. Qualcosa si è già intravisto ad esempio con Nigel De Jong, intoccabile di Allegri, ed ora perennemente in panchina. Stessa situazione per Philippe Mexes, finito nel tritacarne insieme a Kevin Constant, altro pupillo del Conte Max. Nel mirino di Seedorf ci sono anche i cosiddetti intoccabili, come ad esempio Ricardo Kakà, Montolivo, Balotelli, tutti calciatori che dovranno metterci l’anima e dimostrare di voler indossare la casacca del Diavolo, sottostando ai diktat tecnici del proprio allenatore. In estate sarà probabilmente rivoluzione in via Aldo Rossi e a fine stagione si tireranno le somme…

Dall’addio quasi certo al rinnovo del contratto. E’ questa la storia un po’ particolare di Ludovic Biabiany, esterno d’attacco del Parma di origini francesi. Fra il 30 e il 31 gennaio, l’ex calciatore dell’Inter è stato ad un passo dall’indossare la casacca del Milan e poi quella della Lazio. L’accordo fra le varie parti in gioco non è però stato trovato e alla fine il centrocampista esterno è rimasto allo stadio Tardini sereno e tranquillo per la scelta effettuata. Il contratto di Biabiany scadeva al 30 giugno del 2015, e di conseguenza c’era il forte rischio per il Parma di dover cedere il giocatore a prezzi stracciati durante la prossima estate. Il patron Tommaso Ghirardi, con la collaborazione dell’ad Leonardi, ha quindi deciso di blindare il classe 1988 transalpino, facendogli sottoscrivere un rinnovo del contratto. L’accordo è stato raggiunto nella tarda serata di ieri. Il giocatore ha firmato un prolungamento di quattro anni e mezzo, fino al 30 giugno del 2018. Si attende solo l’annuncio ufficiale ma ormai il matrimonio è cosa fatta, e il Milan solo un piacevole ricordo…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori