Calciomercato Milan/ News, Pradè blocca Montella. Notizie al 21 aprile 2014 (Aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Milan, la dirigenza inizia a pensare ai riscatti di Poli Rami e Taarabt. Il direttore sportivo della Fiorentina ha bloccato il suo allenatore, accostato ai rossoneri

seedorf_rami
(INFOPHOTO)

Andiamo avanti con Vincenzo: siamo contenti di questa città, di questa tifoseria e di questa società“. Parola di Daniele Pradè ai microfoni di Premium Calcio. Nel week-end il direttore sportivo della Fiorentina ha spento così le voci di calciomercato secondo cui Montella potrebbe passare al Milan nella prossima stagione. Lo stesso allenatore della Viola aveva ribadito dopo Fiorentina-Roma di trovarsi benissimo a Firenze e che non c’è ragione perché possa cambiare squadra. Settimana scorsa erano corse notizie che volevano il Milan fortemente interessato all’ingaggio dell’Aeroplanino, che ha un contratto con la squadra toscana fino al 2017. Nonostante le cinque vittorie consecutive e la risalita in campionato proseguono le voci sul possibile divorzio tra Seedorf e la società rossonera a fine stagione: a gennaio l’olandese ha sottoscritto un contratto fino al 2016.

Gran parte del budget a disposizione del Milan per il calciomercato estivo, potrebbe essere investito nei riscatti dei giocatori già a Milanello. Vi è in particolare un trio di calciatori che hanno decisamente convinti i vertici meneghini e Clarence Seedorf e che, a meno di colpi di scena, rimarranno in rossonero anche la prossima stagione. Stiamo parlando precisamente di Andrea Poli, Adil Rami e Adel Taarabt. Per questo trio l’amministratore delegato Adriano Galliani avrebbe predisposto un assegno in totale da 12 milioni di euro, esattamente 4 milioni cadauno. Poli è a metà con la Sampdoria e non sembrano esserci segnali che facciano capire come il giocatore non verrà riscattato dal Milan. Più complessa invece la situazione riguardante Rami e Taarabt per i quali il Queens Park Rangers e il Fulham vorrebbero ottenere circa 7/8 milioni di euro a testa. Galliani non intende spingersi oltre i 4/5 milioni e sta già mediando affinché riesca a convincere le due società straniere: ce la farà ancora una volta il manager monzese?

Torna a circolare in casa Milan, in vista del calciomercato della prossima estate, il nome di André Ayew, trequartista dell’Olympique Marsiglia. Dopo essere accostato a tutte le big della Serie A, il centrocampista offensivo ghanese, ma dotato di passaporto francese quindi perfettamente tesserabile da comunitario, sarebbe di nuovo in orbita meneghina. L’operazione è tutt’altra che campata in aria per svariati motivi, a cominciare dal contratto in scadenza dello stesso giocatore al 30 giugno del 2015, che obbligherà i vertici transalpini a cederlo in estate a costo di non perderlo a zero l’annata successiva. Il Milan, inoltre, dovrà risolvere la questione Ricardo Kakà la cui permanenza a Milanello è tutt’altro che certa soprattutto se i rossoneri non dovessero concludere la stagione con almeno l’accesso alla prossima Europa League. Per portare a termine l’operazione con l’OM il Milan dovrebbe versare nelle casse del club marsigliese circa 10/12 milioni di euro, una cifra che potrebbe pesare fin troppo sulle casse vuote del Milan ed è per questo che non è da escludere che Galliani, vista la sua abilità nel mercato low-cost, possa tentare la via del prestito con diritto di riscatto o eventualmente l’inserimento di qualche contropartita tecnica, magari quel Mexes che sembra destinato ad essere ceduto a giugno.

Non si placano i rumors circa il futuro di Clarence Seedorf. Nonostante contro il Livorno sabato sia arrivata la quinta vittoria consecutiva in stagione, la panchina del tecnico del Milan traballa, visti i presunti problemi all’interno dello spogliatoio. L’olandese dovrà obbligatoriamente raggiungere il quinto posto in classifica che significa Europa League senza dover prima fare i preliminari, altrimenti potrebbe essere costretto a lasciare il campo a qualcun altro. Sono diversi i candidati pronti a sostituirlo e in cima alla lista dei desideri continua ad esservi Pippo Inzaghi, allenatore della Primavera del Milan, amato da tutt’ambiente rossonero. Attenzione anche a Donadoni, allenatore del Parma, e a Luciano Spalletti, libero dopo l’esonero dallo Zenit di San Pietroburgo. La novità dell’ultima ora si chiama invece Michael Laudrup, ex allenatore dello Swansea e del Maiorca in cerca di una nuova sistemazione. Dopo essere stato accostato all’Inter, l’ex juventino sarebbe ora finito nei radar rossoneri.

Luis Muriel potrebbe dire addio all’Udinese durante il calciomercato estivo. L’attaccante della nazionale colombiana, classe 1991, ha vissuto una stagione coronata da alti e bassi e in nei prossimi mesi non è da escludere un cambio di casacca. Lo ha fatto chiaramente capire lo stesso calciatore sudamericano, che al termine del pareggio contro il Napoli di sabato pomeriggio, ha svelato: «Ho voglia di trovare continuità, è vero che c’è anche il Mondiale che è una motivazione in più per me. Voglio lavorare al massimo per essere al top della condizione in questo finale. Senza continuità per me è difficile trovare ritmo. Quando non lo hai provi a dare il massimo, a volte senti gli occhi addosso e la pressione e non è facile, voglio divertirmi e ritrovare continuità. Il mio rammarico è quello di non essere riuscito ad esplodere e far emergere le mie qualità, tutti se lo aspettavano. Non sono riuscito a dimostrare chi è il vero Muriel». Dichiarazioni che fanno capire come il futuro del giovane attaccante possa essere lontano dallo stadio Friuli. Sono molte le big italiane sulle sue tracce, a cominciare dal Milan, che potrebbe stravolgere il reparto avanzato rossonero fra pochi mesi, senza dimenticare il Napoli, che avrebbe proposto all’Udinese il cartellino di Zapata proprio in cambio di Muriel.

Il calciomercato del Milan potrebbe pescare in Spagna durante la prossima estate. In quel di Barcellona potrebbe infatti palesarsi una ghiotta occasione di mercato: stiamo parlando precisamente di Ibrahim Afellay, esterno d’attacco classe 1986 che ha deciso di svestire la casacca blaugrana dopo 4 anni decisamente travagliati. Sbarcato al Camp Nou durante il mercato del gennaio 2011, l’ex PSV Eindhoven non ha mai convinto in pieno, rimanendo quasi sempre out dall’11 titolare. In estate, ad un solo anno dalla scadenza del contratto, il calciatore di Utrecht è pronto ad iniziare una nuova avventura lontano dalla Spagna. Lo Schalke 04 sembrerebbe la società con più chance di assicurarselo, avendolo già ospitato in prestito in passato, ma il Milan non va sottovalutato, tenendo conto che al 4-2-3-1 di Clarence Seedorf farebbe più che comodo un nuovo innesto sulla trequarti. C’è da sottolineare inoltre l’aspetto economico, visto che Afellay potrebbe essere acquistato attorno ai 5 milioni di euro: Galliani è già in agguato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori