Calciomercato Milan/ News, Sciurpa (ag.FIFA): Cristante-Petagna, a voi. Ibarbo si può, Cerci no (esclusiva)

- int. Paolo Sciurpa

In esclusiva per ilsussidiario.net intervista all’agente FIFA Paolo Sciurpa: a tema alcune news di calciomercato per il Milan, che dovrebbe ufficializzare a breve Pippo Inzaghi

cristante
Bryan Cristante (Infophoto)

Filippo Inzaghi non è ancora ufficialmente l’allenatore del Milan ma nel recente vertice di Arcore ha già programmato la sua prima squadra. Ci si chiede se ne faranno parte anche alcuni suoi Primavera, in primis Bryan Cristante ed Andrea Petagna che hanno già assaggiato la prima squadra. Sicuramente nei primi mesi non ci sarà Riccardo Montolivo, che si è fratturato una tibia e salterà mondiali e preparazione estiva. Le voci di calciomercato interessano invece giocatori difensivi, come Alex del PSG o Paletta del Parma, ma anche attaccanti come Alessio Cerci del Torino, “vecchia fiamma” di Adriano Galliani, e Victor Ibarbo del Cagliari. Per parlare del calciomercato del Milan ilsussidiario.net ha intervistato in esclusiva l’agente FIFA Paolo Sciurpa.
Bryan Cristante è già stato allenato da Inzaghi: sarà così anche in prima squadra? Penso di si, è un ottimo giocatore e penso che potrebbe essere utile per il prossimo campionato. Ha notevoli qualità tecniche, potrebbe dare un contributo importante alla squadra rossonera con la giusta fiducia. 
Anche Andrea Petagna farà parte della rosa 2014-2015? Credo di sì, anche perché si parla sempre di dare fiducia e spazio ai giovani: se non lo fa il Milan con Petagna, che è uno dei migliori ’95 italiani, chi dovrebbe farlo? Non dico che debba fare il titolare, ma almeno respirare la prima squadra e la Serie A. Potrebbe crescere molto.
Montolivo si è fatto male: quale sarà il suo futuro? Non credo rischi la cessione, si aspetterà il suo recupero sperando che riesca a ritornare ai suoi livelli migliori.
Come vede la situazione in uscita del calciomercato del Milan? Balotelli è uno dei pochi giocatori cedibili ad una buona cifra, però non converrebbe perché senza di lui bisognerebbe trovare un altro attaccante altrettanto costoso. Non è chiaro come possa muoversi il Milan: l’ingresso in società di Barbara Berlusconi non ha reso la situazione più comprensibile, c’è ancora molta confusione. Qualche anno fa una situazione come quella di Seedorf non sarebbe stata gestita come adesso. 
Per l’attacco si parla anche di Victor Ibarbo: ipotesi plausibile? Merita di andare a giocare in una grande del nostro calcio e credo che possa essere un ottimo acquisto per il Milan. Però la situazione a Cagliari è ancora intricata: qualche giorno fa ho parlato con Agim Ibraimi, che gioca lì, mi ha detto che sui nuovi proprietari non si sa ancora niente di preciso.
Come potrebbe svilupparsi la vicenda secondo lei? Bisognerà capire subito le intenzioni dei nuovi proprietari: se vorranno costruire un Cagliari più ambizioso sarà difficile che Ibarbo venga ceduto.
Più facile arrivare ad Alessio Cerci del Torino? Penso che il Milan darà fiducia ad El Shaarawy, che occupa lo stesso ruolo dell’attaccante granata. Anche per questo non credo che Cerci arriverà, il Toro chiederà tanti soldi per lasciarlo andare.

(Franco Vittadini)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori