Calciomercato Milan/ News, ag. Campbell: sondaggi dai club italiani. Occhio alla Bundesliga (esclusiva)

- int. Ruggero Lacerenza

Calciomercato Milan news: in esclusiva per IlSussidiario.net, Ruggero Lacerenza, agente FIFA e procuratore per l’Italia di Joel Campbell, ha parlato dell’interesse del Milan.

campbell_duarte
Joel Campbell (sinistra), 21 anni (infophoto)

Il Costa Rica è una delle più belle sorprese di questi Mondiali brasiliani. La Nazionale costaricana è approdata ai quarti di finale dopo aver battuto ai calci di rigore la Grecia. Ovviamente tra i talenti più seguiti c’è quel Joel Campbell che ha segnato al debutto contro l’Uruguay e si è messo in mostra nelle altre partite. Su di lui sembra esserci il Milan. In esclusiva per IlSussidiario.net, Ruggero Lacerenza, agente per l’Italia del giocatore, ha parlato del futuro di Campbell.
Il Mondiale ha portato alla ribalta i giocatori costaricani. Sorpreso? Alcuni club hanno puntato da tempo sui giocatori costaricani, però spesso succede questo, ci si accorge di qualche giocatore dopo che è esploso.
Potrebbe essere il caso di Campbell che adesso piace a tutti. Anche al Milan? Ho il mandato per l’Italia e posso dire che ci sono stati sondaggi da parte di molti club italiani, potrei dire Milan ma anche Fiorentina, Inter. Ma si tratta di sondaggi, nessun contatto approfondito.
Non crede alla notizia di un possibile arrivo al Milan nell’affare Balotelli-Arsenal? Onestamente mi sembrerebbe molto strana come operazione. Non credo che il Milan si voglia privare di SuperMario e comunque l’Arsenal dovrà capire bene il futuro di Campbell.
Piace anche all’estero vero? Soprattutto in Bundesliga dove ci sono club pronti a prendere il giocatore. E’ chiaro che ora il ragazzo abbia voglia di giocare in un campionato importante.
Potrebbe fare bene in Italia? Lui è il classico attaccante che aiuta molto la squadra con ripiegamenti continui, magari tecnicamente non è eccelso ma ha le qualità giuste per poter fare bene.

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori