CALCIOMERCATO MILAN / News, Criscito apre: io in rossonero? Mi lusinga! Notizie al 14 e 15 luglio (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Il Milan potrebbe riportare in Italia Mimmo Criscito in occasione del calciomercato estivo. Il terzino sinistro/difensore centrale dello Zenit di San Pietroburgo è nel mirino da giorni

criscito_zenitR400
Domenico Criscito, 25 anni, difensore dello Zenit San Pietroburgo (INFOPHOTO)

C’è Mimmo Criscito in cima alla lista dei desideri di calciomercato di casa Milan. Il club rossonero ha avviato una trattativa in questi ultimi giorni, prendendo contatto con l’agente dell’ex Genoa, Andrea D’Amico. L’operazione sembra fattibile anche perché lo stesso calciatore napoletano, interpellato dai microfoni di Tuttomercatoweb, ha spiegato: «Tornare in Italia? Beh, non so se sia il momento ma sicuramente mi lusinga tanto l’interessamento del Milan. La posizione dello Zenit? Non so, bisognerebbe chiedere al mio agente cosa pensa il club. Quel che so è che per loro sono un giocatore importante». Il Diavolo sarebbe pronto a presentare un’offerta concreta pari al cartellino di Ignazio Abate, in scadenza al 30 giugno del 2015, con l’aggiunta di uno a scelta fra Albertazzi, Mexes e Zapata, visto l’intasamento in difesa dopo l’arrivo di Alex dal PSG e il riscatto di Rami dal Valencia.

Si allontana dal Milan l’obiettivo di calciomercato Alessio Cerci. L’esterno d’attacco della nazionale italiana in forza al Torino, è stato indicato da Pippo Inzaghi per rinforzare le ali, dopo aver perso Juan Iturbe. La beffa è però dietro l’angolo visto che il 27enne di Velletri potrebbe svestire la casacca granata ma per lasciare la Serie A. Viste le titubanze di Milan e Roma, spaventate dai 20 milioni di euro richiesti da Urbano Cairo, ne vorrebbero approfittare i top club europei a cominciare dal Monaco, che in ottica Champions League 2014-2015 punta ad innestare le corsie. Nelle ultime ore i monegaschi avrebbero presentato una proposta concreta che potrebbe soddisfare le esigenze di Cairo. Attenzione anche all’Atletico Madrid, altra società che vuole Cerci e che avrebbe effettuato dei sondaggi approfonditi nelle ultime ore con una proposta da 16 milioni di euro.

E’ in una fase di stallo il calciomercato di casa Milan. Il club rossonero attende  di piazzare qualche colpo in uscita prima della zampata decisiva. Al nastro di partenza vi sono Robinho e Niang. Complicata in particolare la situazione del primo, che vuole lasciare Milanello (domenica non ha giocato la partitella in famiglia), ma pretende una formazione che gli garantisca i 3 milioni di euro di stipendio percepiti attualmente. Ci sono gli Orlando City sulle sue tracce ma in America sbarcherebbe solo a gennaio e di conseguenza bisognerà trovare prima una sistemazione per i prossimi sei mesi. Tutto bloccato anche per Niang, che ha qualche estimatore soprattutto in Francia e Inghilterra ma nulla di concreto. In caso di partenza del duo di esterni rossoneri, Galliani potrebbe tentare l’affondo per Lavezzi o Cerci: il primo sembra in partenza visto l’arrivo al Parco dei Principi di Di Maria; ha un ingaggio elevato ma qualità ed esperienza da vendere. Il secondo, invece, continua ad essere un po’ troppo caro (attorno ai 20 milioni di euro), e la concorrenza, capitanata da Roma e Monaco, si sta facendo agguerrita: il Milan non intende partecipare ad aste.

C’è sempre Mimmo Criscito al centro dei pensieri di calciomercato di casa Milan. Il terzino sinistro/difensore centrale dello Zenit di San Pietroburgo vuole fare ritorno in Serie A e il Diavolo è pronto ad accoglierlo. I contatti con D’Amico, l’agente del calciatore italiano, sono frequenti ormai da giorni e in via Aldo Rossi si sta cercando di sbloccare la trattativa. L’idea è quella di cedere, oltre ad Abate, anche un difensore centrale, e i maggiori indiziati sembrerebbero essere Albertazzi, Mexes o Zapata. E a proposito del colombiano, ieri è uscito allo scoperto parlando così del proprio futuro: «Se sarò ancora riserva nel Milan o rilancerò la mia carriera? Rilanciare la mia carriera non credo, perché ho sempre mostrato le mie qualità; quello che è successo al Mondiale è una dimostrazione che sono un giocatore eccellente. Ho chiuso la bocca a molti che mi davano panchinaro. E’ stata una rivincita».

Il Milan avrebbe ceduto in prestito al Perugia il centrocampista Marco Fossati. A riportare la notizia è stata la redazione di Sky Sport 24, che parla di firma nella giornata di domani. Centrocampista classe 1992 Fossati ha già collezionato 4 presenze con la maglia dell’Under 21. Nella scorsa stagione il talento ha giocato in prestito al Bari, collezionando 26 presenze in Serie B e 1 in Coppa Italia. A 22 anni, da compiere a ottobre, per lui è arrivato il momento del grande salto. Servirà una grande stagione per magari poi provare a giocarsi le sue chance in Serie A.

CALCIOMERCATO MILAN NEWS: IOTTI (14 LUGLIO) – Secondo il noto portale MilanNews il Milan starebbe trattando con l’Elche na cessione. Gli spagnoli avrebbero infatti chiesto ai rossoneri il prestito del difensore Luca Iotti. Questi è un difensore centrale classe 1995 che gioca nella Nazionale Under 19. Fisico importante con i suoi 189 centimetri è di fatti un punto di riferimento quando guida il reparto difensivo. E’ inoltre un mancino, materiale raro ormai tra i centrali del reparto arretrato. Quest’anno ha collezionato 31 presenze nel campionato di Primavera B con una rete e 5 presenze nella Uefa Youth League condite sempre da una rete. Il suo valore di mercato, secondo il noto portale www.transfermarkt.it, è di 125mila euro. Difficile, se non impossibile, che i rossoneri cedano in via definitiva il ragazzo.

Il Milan vede sfuggire non solo Iturbe, ma con ogni probabilità anche le alternative Cerci e Valbuena. Difficile per i rossoneri fare un mercato con poca possibilità di denaro contate, quindi necessario il lavoro per portare giocatori abili e arruolabili. I rossoneri vogliono quindi tentare di agire in maniera oculata e intelligente. Secondo Le10sport.com il club milanese potrebbe puntare nell’acquisto del terzo giocatore del Paris Saint German dopo Menez e Alex. Il Milan vorrebbe infatti sfruttare l’arrivo a Parigi di Angel Di Maria per andare a prendere Ezequiel Lavezzi, ieri protagonista di un ottimo primo tempo nella finale dei Mondiali con la maglia dell’albiceleste. L’alternativa rimarrebbe comunque Griezmann. Sta di fatto che serve qualcuno in grado di poter giocare largo nel 4-3-3 che ha in mente Filippo Inzaghi.

Romulo sta animando le cronache di calciomercato di casa Milan, e non solo. Il centrocampista dell’Hellas Verona è uno dei giocatori più richiesti, a cominciare da Juventus, Roma e Galatasaray. Il Diavolo lo vorrebbe per sistemare la corsia destra ed eventualmente il centrocampo, vista la sua polivalenza, e l’agente Alex Firmino ha commentato i rumors rossoneri con queste parole: «In questa settimana non ho parlato con nessuno – spiega ai microfoni di Milannews.it domani sento il direttore dell’Hellas Sogliano e vediamo cosa fare. Se interessa al Milan? Non saprei, aspettiamo l’incontro con il Verona poi vediamo cosa succede. Il costo del suo cartellino? Questo deve stabilirlo il club, non entro in queste valutazioni. Vediamo cosa accadrà». Il costo di Romulo dovrebbe aggirarsi fra i 6 e gli 8 milioni di euro, una cifra sicuramente non elevata che vale la pena investire nei confronti di uno dei centrocampisti migliori come rendimento della Serie A 2013-2014.

È ufficialmente un nuovo calciatore del Milan. L’operazione si è conclusa con esito positivo durante lo scorso weekend dopo una trattativa di calciomercato con il Valencia decisamente lunga ed estenuante. A dare una mano ai rossoneri è stato lo stesso difensore francese che ha versato 500 mila euro nelle casse degli spagnoli, togliendoseli dal proprio stipendio. Rami si è già aggregato ai compagni per la preparazione in vista della stagione 2014-2015 e ai microfoni di Sky Sport ha esternato tutto il proprio entusiasmo per la buona riuscita della trattativa e per una stagione che dovrà riportare il Diavolo in Champions: «Sono molto felice di esser qui. Voglio dimostrare tutta la mia voglia, ho notato che anche i tifosi sono con me, questo mi ha dato grande fiducia. Ho fatto tutto il possibile per dimostrare di voler vestire il rossonero. Credo che si possa fare bene, riscrivere ancora la storia. Voglio giocare, bene. Poi se posso anche segnare va bene. Gli obiettivi per la prossima stagione? Per me tutto è possibile, perché ero un meccanico… . Ma bisogna lavorare e andare avanti poco a poco, prima di tutto conquistare la Champions».

Può diventare un giocatore chiave per il calciomercato del Milan. Le ultime news confermate da SkySport sostengono che prima di procedere alle trattative in entrata, i rossoneri dovranno lasciare l’attaccante brasiliano che interessa ad alcune squadre della MLS, la Serie A americana. Poi Galliani si concentrerà sull’acquisto di Alessio Cerci, sempre la concorrenza (Atletico Madrid e Roma, a sua volta però legata alla cessione di Benatia). Più operazioni saranno perfezionate in uscita più libertà ci sarà per muoversi in entrata: per il centrocampo interessa Romulo per il quale però il Verona chiede solo soldi, e nemmeno pochi. Per il terzino Sime Vrsaljko l’affare sembra ancora bloccato, ma con Galliani e Preziosi in ballo ci si può sempre aspettare sorprese.

Nell’intervista recentemente rilasciata a ilsussidiario.net, il giornalista Tiziano Crudeli, vicino al mondo rossonero, ha parlato in ottimi termini di Domenico Criscito, mancino classe 1986 dello Zenit San Pietroburgo (contratto fino al 2016). Nelle ultime ore l’ex genoano è stato accostato al Milan: clicca qui per leggere l’intervista con Tiziano Crudeli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori