CALCIOMERCATO MILAN / News, Balotelli in partenza: ecco la richiesta dei rossoneri. Notizie al 25 e 26 Luglio 2014 (Aggiornamenti in diretta)

Calciomercato Milan: l’attaccante rossonero Mario Balotelli, potrebbe lasciare Milanello nelle prossime settimane. Sulle sue tracce vi sarebbe l’Arsenal: ecco la richiesta di via Aldo Rossi

25.07.2014 - La Redazione
BalotelliPerin
Mario Balotelli, 24 anni: da gennaio 2013 al Milan (Infophoto)

Il nome di Mario Balotelli è senza dubbio fra i più chiacchierati di questo calciomercato estivo. L’attaccante del Milan potrebbe lasciare via Aldo Rossi e la Serie A nelle prossime settimane e fra le società più interessate al bresciano continua ad esservi l’Arsenal. Stando a quanto svelato dal quotidiano Leggo, il Diavolo si dice disposto a cedere ai Gunners l’ex Manchester City ma in caso di un’offerta consistente pari a 15 milioni di euro più il cartellino dell’attaccante sudamericano Joel Campbell, l’anno scorso in prestito all’Olimpiakos e messosi in luce recentemente in occasione dei Mondiali in Brasile. Il Milan valuta dunque Balotelli attorno ai 25 milioni di euro, e non dimentichiamoci delle recenti dichiarazioni di Galliani “Resta al 99,9%”: parole-verità o solo un modo per alzare il prezzo del cartellino?

Continua ad essere bloccato il calciomercato del Milan. Finché non partirà Robinho l’ad Galliani non avrà a disposizione la moneta necessaria per tentare un colpo in entrata. Per il brasiliano potrebbero giungere novità nella giornata di lunedì quando con grande probabilità l’agente Marisa Ramos si rivedrà con il manager rossonero per fare il punto della situazione. Alla finestra vi sono il Santos e il Flamengo, così come gli Orlando City, e occhio anche ai club greci, turchi e degli Emirati Arabi, mete però che non hanno convinto l’ex Manchester City. In uscita c’è anche Zapata, che piace molto alla Juventus, e qualora si registrasse la doppia cessione il Milan tenterebbe l’affondo per un nuovo esterno. Gli obiettivi sono Douglas Costa dello Shakhtar e Alessio Cerci del Torino, entrambi però carissimi. Attenzione alle novità Joel Campbell, di proprietà dell’Arsenal, e Dos Santos del Villarreal, decisamente più abbordabili rispetto ai primi due. Infine, continua ad essere monitorato Dzemaili, in partenza dal Napoli: potrebbe essere il regalo last-minute.

Joel Campbell è un nome che circola ormai da un mese in casa Milan. Prima si era parlato di lui come possibile contropartita offerta dall’Arsenal per arrivare a Mario Balotelli, ora invece, scemata questa ipotesi, sembra possibile un’offerta da parte dei rossoneri per l’esterno d’attacco dei gunners. Queste le parole di Luca Marchetti a Sky Sport 24: “Stanno chiedendo informazioni sul modo in cui impostare la trattativa per arrivare a Joel Campbell dell’Arsenal. Non so poi se si parlerà anche di Mario Balotelli, ma non è detto. L’altro nome per l’attacco è quello di Giovani Dos Santos“.

Uno dei nomi che stuzzica la fantasia del Milan in questa estate è quello di Antoine Griezmann, talento della Real Sociedad che al Mondiale ha incantato con la maglia della Francia di Didier Deschamps. Luca Marchetti ha però spento gli entusiasmi nel pomeriggio a Sky Sport 24 rivelando: “Per Griezmann c’è un’offerta da parte del Monaco. Dal Principato offrono 23 milioni di euro, una cifra che il Milan al momento non può pensare di investire“. I rossoneri intanto devono risolvere la grana Robinho per poi andare a prendere un giocatore importante per la fase offensiva. Il nome di Alessio Cerci rimane quello più accreditato.

Jherson Vergara era arrivato al Milan un anno fa, senza però scendere in campo mai con la maglia della prima squadra in questa stagione. I rossoneri hanno deciso di cederlo in prestito all’Avellino per fargi fare esperienza visto che è appena un classe 1994. Il centrale ha parlato ai microfoni di Radio Punto Nuovo: Avellino è una piazza molto importante e con tifosi calorosi. La Serie B è lunga e appassionante. E’ presto per parlare di obiettivi, ma stiamo costruendo una grande squadra. Ci sono tanti volti nuovi, ma tutti pronti a dare una mano. C’è buona sintonia con tutti i compagni di reparto. Ho sempre giocato in linea a quattro, ora c’è un nuovo modulo e dovrò imparare. Il mio idolo è Mario Yepes”. Il difensore farà ritorno tra dodici mesi a Milano, magari dopo una grande esperienza e con la possibilità di fare bene in Serie A. Almeno questo è quanto sperano in Lombardia.

L’operazione legata a Valbuena sta diventando una vera e propria telenovela. Il centrocampista era stato ceduto dal Marsiglia alla Dinamo Mosca per sette milioni di euro, prima del rifiuto da parte del giocatore. Secondo il tabloid Express ci sono diverse richieste per i giocatore che arrivano da Qpr, Liverpool e Arsenal. Il Milan rimane in silenzio al momento e cerca di affondare un colpo per portare in rossonero un giocatore di valore e grande qualità. La trattativa rimane molto difficile, ma di sicuro fino alla chiusura con un altro club non impossibile.

La telenovela Robinho sta muovendo il mercato dei rossoneri degli ultimi giorni. Tante chiacchiere, ma anche qualcosa di vero e cioè che il brasiliano lascerà i rossoneri. Anche se rimane da capire dove andrà e con quale formula. Durante l’edizione odierna di SportMediaset Niccolò Ceccarini ha così commentato la situazione: “Gli Orlando City sono pronti a prendere il giocatore, ma solo se questo dovesse rescindere il contratto con il Milan. I rossoneri continuano però a dire che non ci sono i presupposti per questo tipo di soluzione, per via della buonuscita“. Il mercato dei rossoneri è bloccato, anche quello in entrata perchè senza questa cessione non si potrà puntare nemmeno ad Alessio Cerci.

Manca solo l’ufficialità ma ormai è cosa fatta: Robinho lascerà il Milan in occasione del calciomercato estivo. Ciò non significa che la trattativa per la cessione del brasiliano sia a buon punto, ma la cosa certa è che a meno di clamorosi colpi di scena, l’ex Manchester City e Real Madrid a breve non farà più parte della rosa rossonera. Ad annunciarlo senza troppi giri di parole è stata l’agente di Robinho, Marisa Ramos, interpellato dai colleghi di Milannews.it: «Se Robinho alla fine resta al Milan? Penso proprio di no, troveremo una soluzione». Come dicevamo, le trattative stanno andando a rilento: «Non penso che oggi avremo incontri con Galliani o con le squadre che lo cercano – ha proseguito la signora Ramos – non posso fare nomi, preferisco non nominare i club che vogliono Robinho. Galliani ha escluso l’Orlando City? Per ora non abbiamo definito con nessuno, non si può dire». Il nodo cruciale resta l’ingaggio dell’attaccante rossonero, pari a 2,5 milioni di euro netti annui, che lo stesso non ha alcuna intenzione di decurtarsi. Bisognerà quindi individuare una squadra che sia disposta ad elargire quanto richiesto altrimenti si potrebbe optare per un prestito con ingaggio pagato a metà fra il Milan e la società ospitante, soluzione però non in cima alla lista dei desideri di Galliani.

Non passa di moda l’idea di calciomercato di casa Milan targata Clement Grenier. Il centrocampista della nazionale francese in forza al Lione, piace ai rossoneri che starebbero scandagliando i vari campionati in cerca di un possibile sostituto di Riccardo Montolivo. Il ‘Caravaggio’ è fermo ai box dopo la lesione della tibia e ne avrà per almeno altri due/tre mesi. Grenier è stato accostato con forza a Milan e Inter negli scorsi giorni l’allenatore del Lione, Hubert Fournier, ha fatto chiaramente capire che la partenza del 23enne di Annonay è tutt’altro che utopica: «Grenier ha chiesto di poter partire – le parole riportate da Sport.fr – se un club gli proponesse di crescere nella sua carriera sportiva». Grenier ha un contratto in scadenza nel 2016 ed ha un valore che si aggira sui 9 milioni di euro.

Stephan El Shaarawy non lascerà il Milan in occasione del calciomercato estivo. Parole che portano la firma di Manuel El Shaarawy, il fratello/agente dell’attaccante rossonero. Ieri il quotidiano La Repubblica aveva riportato un’offerta del Real Madrid da 16 milioni di euro per avere in cambio il Piccolo Faraone, una notizia che il procuratore dell’attaccante del Milan ha commentato così: «Ho letto di questo presunto interesse del Real Madrid per El Shaarawy – le parole ai microfoni di Radio Kiss Kissma credo di poter affermare senza alcun dubbio che Stephan resterà al Milan. Ora è il momento di far parlare il campo ed il suo campo sarà San Siro. El Shaarawy ha uno splendido rapporto con Pippo Inzaghi che ha sempre creduto in lui e nelle sue potenzialità. Tra i due c’è un rapporto splendido, su questo posso mettere la mano sul fuoco». La dirigenza, a cominciare dall’ad Barbara Berlusconi, crede molto nel giovane attaccante classe 1992: quest’anno dovrà dimostrare una volta per tutte di valere la casacca del Milan.

Adriano Galliani scalda i motori: il calciomercato sta entrando nel vivo e ad agosto (se non prima) il Milan piazzerà uno o due colpi. Se le voci sull’approdo in rossonero di Blerim Dzemaili attendono una conferma ufficiale, in questi giorni l’attenzione in casa del Diavolo è focalizzata sulla partenza di Robinho e sul possibile –seppur poco probabile– ritorno di Taarabt. Queste le parole dell’ad rilasciate all’uscita della sede della Lega Seria A ai microfoni di Milanews.it sulla situazione del brasiliano: “Stiamo aspettando altre offerte, vedremo. C’è una trattativa e un’offerta dell’Orlando, ma siamo lontanissimi, la nostra richiesta è distante dalla loro offerta. Non credo che si farà nulla con l’Orlando City”. L’uscita del verdeoro sbloccherebbe l’arrivo di Alessio Cerci: “Finchè non parte Robinho non potremo fare nulla, se e quando partirà ci penseremo”. E su Taarabt? “E’ una possibilità, ma Pippo preferisce un attaccante esterno mancino e noi cercheremo di soddisfare la sua richiesta. Non ho mai parlato di Douglas Costa, è un giocatore molto forte, ma anche molto costoso perché ha una clausola rescissoria di 50 milioni e quindi è irraggiungibile”.

Agazzi, Alex e Menez. I primi acquisti per il Milan versione 2014-2015 di Filippo Inzaghi non possono bastare per completare una rosa che necessita di innesti di primo livello. La strategia dei rossoneri è quella di puntare sui giovani, ma oltre alla freschezza di gente come Cristante, Modic e Mastour (comunque del ’98) servono giocatori già fatti. E Galliani è al lavoro. Nell’intervista recentemente rilasciata a ilsussidiario.net, l’agente FIFA Cataldo Bevacqua ha parlato delle possibili mosse in entrata, a partire da Lavezzi e Cerci, che sono in cima alla lista dei desideri di SuperPippo: “Se il Milan vorrà tornare protagonista in campionato, e quindi qualificarsi per la Champions League, dovrà mettere in contro uno sforzo per un giocatore come Lavezzi, o come Cerci di cui si parla molto in questi giorni“. In uscita si parla anche di Kevin Costant: “Galliani ha dichiarato che la rosa va sfoltita e lui può rientrare tra i giocatori in esubero. Quest’anno il Milan sarà impegnato solo in Serie A oltre che in Coppa Italia, quindi è giusto che alcuni giocatori non indispensabili cambino squadra per giocare di più.” Per leggere l’intervista completa clicca qui.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori