Calciomercato Milan/ News, Laudisa: Un portiere e un attaccante per completare la rosa. Oggi 8 agosto 2014 (analisi e commenti in diretta)

Calciomercato Milan news, analisi e commenti in diretta all’8 agosto 2014: Carlo Laudisa ha parlato delle possibilità future del mercato rossonero. In ballo ancora posti a centrocampo.

08.08.2014 - La Redazione
Inzaghi_indicazioni
Inzaghi, ex Milan (Infophoto)

, giornalista de La Gazzetta dello Sport, ha parlato su Gazzetta Tv del mercato rossonero: “Robinho è andato al Santos, Costant al Trabzonspor. Questo ha fatto aumentare il tesoretto dei risparmi che ora ammonta a quasi venti milioni tra cartellini e ingaggi risparmiati. Per la porta oltre a Diego Lopez, per il quale Perez chiede quattro milioni di euro, ci sono Victor Valdes, Perin e Romero. Poi c’è anche Dzemaili ancora il ballo che ha il contratto in scadenza 2015 e su cui il Napoli fa resistenza. Penso che in attacco ora che è partito Robinho potrà arrivare uno tra Cerci, Campbell e Lavezzi“.

L’ex difensore rossonero Fulvio Collovati ha espresso il proprio parere sull’andamento del club di Milanello attraverso le colonne del portale tuttomercatoweb.com. L’opinionista si dimostrato per nulla soddisfatto dell’attuale situazione: il precampionato e i mercato hanno dato risultati piuttosto mediocri e ciò che preoccupa di più è la diffusa sensazione che poco o nulla potrà cambiare, almeno per il momento. Secondo Collovati il Milan è molto indietro rispetto alle grandi e il nuovo tecnico farà fatica a rivoluzionare le sorti della squadra milanese: “La squadra è quella che è e Inzaghi, che può essere un valore aggiunto, non è la panacea di ogni male e non può risolvere tutti i problemi”. Diversi i punti critici individuati: “Dietro il Milan appare ancora fragile, mentre in mezzo al campo manca di personalità. In avanti Pazzini ha recuperato, ma Balotelli resta sempre un punto interrogativo importante. Diego Lopez? Sarebbe un buon rinforzo, ma non è il cambio di portiere che ti fa svoltare la stagione. Servono acquisti mirati e di peso: un centrocampista di grande spessore e un esterno offensivo come Cerci, ma non mi pare che la società stia muovendosi troppo in questo senso. Armero in difesa è un rinforzo che va a coprire un ruolo che tanti problemi ha creato al Milan negli ultimi anni e sicuramente migliora la situazione. Se però si pensa che così i rossoneri possano entrare nelle prime tre posizioni dubito parecchio“.

L’ex attaccante del Milan Egidio Calloni, che ha vestito la maglia rossonera dal 1974 al 1978, ha parlato della cessione di Robinho al Santos. Queste le sue parole in un’intervista con il sito tuttomercatoweb.com: “Che Robinho sia andato tra il sollievo di molti tifosi dimostra come il calcio non cambi sotto certi aspetti. Io ne ho passate di tutti i colori e so cosa voglia dire. D’altronde quando sei un attaccante devi fare gol e se non ci riesci sei contestato. Il calcio sarà sempre così ed è molto semplice: non segni, ti fischiano e poco importa se hai dato tanto in passato, perché c’è poca memoria e poca gratitudine“. Sia Egidio Calloni che Robinho sono ricordati per l’occasionale tendenza a sbagliare gol apparentemente facili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori