Pagelle/ Cesena-Milan 1-1: Fantacalcio, i voti della partita. I top e flop (Serie A 2014-2015 5^giornata)

- La Redazione

Le pagelle per il Fantacalcio di Cesena-Milan, partita valida per la quinta giornata del campionato di Serie A 2014-2015: i voti del match disputato allo stadio Dino Manuzzi

manuzzi_pirata
Infophoto

Nelle pagelle di Cesena-Milan spiccano le prestazioni di Nicola Leali e Mattia De Sciglio, ed è bello che siano due giovani italiani i migliori in campo. Il fatto però che si tratti di un portiere e di un difensore ci dice che gli attacchi non hanno particolarmente brillato. Per Leali spicca soprattutto la grande parata su una punizione di Honda, mentre De Sciglio è cresciuto tantissimo nella ripresa. Per quanto riguarda i peggiori, segnaliamo Ze Eduardo, giustamente sostituito da Bisoli già all’intervallo, da una parte e dall’altra Zapata, la cui espulsione ha complicato la giornata dei rossoneri, ma per quanto riguarda la prestazione peggio Abbiati, che ha il gol sulla coscienza.

Parte fortissimo la squadra di Pierpaolo Bisoli che aggredisce i rossoneri su ogni pallone. Passa subito in vantaggio la squadra di casa con un gol di Succi che sfrutta una palla respinta male da Abbiati su tiro da fuori di Marilungo. Dopo la rete calano i romagnoli e viene fuori la qualità dei rossoneri. La squadra di Inzaghi va vicina al gol con una punizione di Honda dove è bravissimo a respingere in angolo Leali. Proprio da quel corner arriva il gol di Rami che svetta più in alto di Lucchini. I rossoneri ci provano poi fino alla fine del tempo con grandi cross in mezzo con un Abate scatenato. Bellissima una palla poi messa dentro coi tempi giusti per Torres che arriva in ritardo. Prima frazione che termina sul risultato di 1-1. Nella ripresa Bisoli manda subito dentro De Feudis per Ze Eduardo. Il Milan si spinge davanti con le falcate soprattutto di De Sciglio che mette dentro tanti palloni interessanti, poco sfruttati da Torres. Inzaghi decide quindi di sostituire lo spagnolo con Pazzini, oltre a rinforzare il centrocampo con Essien per Poli. Bisoli risponde con Defrel al posto di Succi. Occasionissima per gli ospiti con Bonaventura che si smarca bene in area e serve Pazzini, il colpo di testa è alto. Zapata poi commette un’ingenuità e si fa espellere atterrando Defrel che andava in porta servito da Marilungo. Questo costringe il tecnico rossonero a togliere Honda per inserire un altro difensore, Alex. L’ultimo sussulto arriva dai padroni di casa. Lucchini si avventa su un pallone respinto da Abbiati che aveva colpito in porta Cascione, per l’arbitro c’è fallo su De Sciglio e annulla così la rete. La gara termina 1-1.

Partita interessante dal punto di vista agonistico, senza grandi occasioni davanti però. I rossoneri non riescono però a terminare la gara in undici per l’espulsione di Zapata.  

Il Cesena strappa un pari importante in casa contro i rossoneri, resistendo all’attacco importante dei rossoneri. I bianconeri non riescono a vincere la gara, ma giocano di sicuro una gara all’altezza delle attese.

I rossoneri giocano a tratti un buon calcio, ma non riescono a trovare la vittoria. Dietro i rossoneri soffrono in qualsiasi momento non riuscendo a tenere la linea alta e rimanendo addirittura in dieci.

L’arbitro guida bene la gara fino alla fine quando annulla un gol al Cesena. Cascione la mette dentro di testa e Lucchini mette dentro su respinta di Abbiati. Il primo pare aver spinto De Sciglio al momento dello stacco, rimangono molti dubbi;

Parte fortissimo la squadra di Pierpaolo Bisoli che aggredisce i rossoneri su ogni pallone. Passa subito in vantaggio la squadra di casa con un gol di Succi (6.5) che sfrutta una palla respinta male da Abbiati (5) su tiro da fuori di Marilungo (6). Dopo la rete calano i romagnoli e viene fuori la qualità dei rossoneri. La squadra di Inzaghi va vicina al gol con una punizione di Honda (6.5) dove è bravissimo a respingere in angolo Leali (7). Proprio da quel corner arriva il gol di Rami (6) che svetta più in alto di Lucchini (5). I rossoneri ci provano poi fino alla fine del tempo con grandi cross in mezzo con un Abate (6.5) scatenato. Bellissima una palla poi messa dentro coi tempi giusti per Torres (6) che arriva in ritardo. Prima frazione che termina sul risultato di 1-1. – Partita tattica, ma divertente. Si gioca in un clima molto caldo con entrambe le squadre che provano a giocare in velocità e con qualità   – Il Cesena parte fortissimo nei primi minuti quando va ad aggredire i rossoneri nella propria metà campo. I bianconeri passano in vantaggio, ma poi viene fuori la qualità dei rossoneri che li mette in difficoltà; – Strepitoso su una punizione di Honda, sulla quale è anche in ritardo ma riesce ad alzare una mano con un riflesso incredibile. Grande prestazione; – Si perde Rami in occasione del gol, poi dopo gli va bene che Torres è in ritardo sul secondo palo, ma che lui lascia completamente solo; – Buonissima la reazione dei rossoneri che escono fuori solo dopo aver subito il gol per una disattenzione. Velocità e qualità davanti fanno la differenza, ma non si deve rischiare dietro;  – Velocissimo sulla corsia destra, salta l’avversario e la mette dentro sempre con i tempi giusti. Più in difficoltà in fase difensiva; – errore non all’altezza della sua caratura sul gol. Su un tiro normale di Marilungo da fuori respinge la palla, ma la lascia lì e arriva Succi a punirlo; – Gestisce la gara con grande autorevolezza senza sbagliare nulla. Autoritario e sempre in linea con le sue decisioni. Bravo a tenere calma una partita che va via regolare. 

Leali 7: Strepitoso su una punizione di Honda, sulla quale è anche in ritardo ma riesce ad alzare una mano con un riflesso incredibile. Grande prestazione;
Volta 6.5: al centro della difesa gioca una prestazione importante, sempre in anticipo su Tevez e bravo a tenere alta la guardia anche quando entra Pazzini che chiude benissimo;
Lucchini 5: Si perde Rami in occasione del gol, poi dopo gli va bene che Torres è in ritardo sul secondo palo, ma che lui lascia completamente solo;
Capelli 6: al centro della difesa gioca una partita diligente su Torres, senza sbagliare quasi niente e entrando pulito sempre sul pallone. Esce stremato; (72′ Perico sv)
Renzetti 6: vispo sulla corsia, salta l’uomo e si propone anche avanti. Bravo anche in fase difensiva;Coppola 6.5: bravo a impostare, gestisce bene il pallone e salta l’uomo. Pericoloso con un paio di tiri da fuori;
Ze Eduardo 5: a centrocampo manca il suo filtro, lento e senza idee viene sostituito nell’intervallo; (45′ De Feudis 6): rispetto a Ze Eduardo da fisicità al centrocampo, tenendo alta la testa e chiudendo sempre quando ripartono i rossoneri;
Cascione 6: ha grande qualità e amministra il pallone con l’esperienza che gli da anche il suo curriculum. Ottima gara;
Brienza 5.5: poco incisivo davanti, non riesce a tenere alta la palla e salta di rado l’uomo. Un paio di punizioni sui suoi piedi che uno con le sue qualità non deve sbagliare;
Marilungo 6: spunto interessante che porta al gol di Succi, poi è decisivo anche quando manda dentro Defrel in occasione del rosso;
Succi 6: è bravo ad avventarsi sul pallone che Abbiati lascia la respingendo un tiro di Marilungo. Per il resto una partita abbastanza nella media a fare sportellate con i difensori rossoneri senza però trovare altre volte la porta. Esce tra gli applausi; (62′ Defrel 6): bravo in ripartenza, propizia anche il cartellino rosso di Zapata su un azione che poteva diventare pericolosa;

All.Bisoli 6: con gli uomini che ha disposizione riesce a fare grandi cose fermando il Milan in uno stadio dove sarà difficile per chiunque venire a a giocare;

Abbiati 5: errore non all’altezza della sua caratura sul gol. Su un tiro normale di Marilungo da fuori respinge la palla, ma la lascia lì e arriva Succi a punirlo. Nella ripresa in occasione del gol annullato a Lucchini commette un altro grave errore respingendo lì davanti un colpo di testa di Cascione;
Abate 6: Velocissimo sulla corsia destra, salta l’avversario e la mette dentro sempre con i tempi giusti. Più in difficoltà in fase difensiva. Nella ripresa cala vistosamente anche in fase offensiva;
Rami 6: decisivo in occasione del gol, bravo a tenere alta la linea difensiva e a guidare il reparto;
Zapata 4: gioca una partita onesta, poi viene espulso e lascia i rossoneri in dieci costringendo Inzaghi a togliere Honda per inserire un altro difensore. Errore di posizione sul rosso e anche fallo che forse avrebbe fatto meglio a evitare;
De Sciglio 7: nella ripresa cresce in maniera esponenziale sulla corsia si propone bene, ma dentro nessuno è pericoloso e sfrutta i suoi palloni;
Poli 6: a centrocampo prova a dare un minimo di impostazione a una squadra senza un regista. Non è nelle sue caratteristiche, ma lui si adatta. Prestazione sufficiente; (71′ Essien 6): fondamentale il suo ingresso a fine gara quando tiene palla con la squadra in inferiorità numerica;
De Jong 5.5: lento e involuto, non riesce a tenere alto il centrocampo che si frantuma al cospetto dell’esperienza degli avversari;
Menez 6: cambia passo, salta l’uomo ma alla fine è poco incisivo davanti;Bonaventura 5.5: in tutta la partita pochissimi spunti, uno buono Pazzini lo alza di testa sopra la traversa;
Honda 5.5: non riesce a essere incisivo davanti, dove non trova mai il cambio di passo troppo nascosto dietro a Torres. Esce quando viene espulso Zapata per dare spazio a un altro difensore; (75′ Alex sv)
Torres 5.5: cerca spazio su tutto il fronte d’attacco, giocando bene la palla e saltando l’uomo a volte ma non è mai pericoloso e spesso in ritardo come quando nel primo tempo gli serve una palla deliziosa dentro De Sciglio;(71′ Pazzini 5.5): entra a freddo e una volta alza di testa sopra la traversa e poi in un’altra viene anticipato da Volta;

All.Inzaghi 5.5: cambia ancora modulo davanti, rimanendo troppo imbrigliato in un attacco fantasioso ma con poca concretezza sotto porta. Dietro soffre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori