Milan-Sassuolo/ Il pronostico di Mario Ielpo (esclusiva)

- int. Mario Ielpo

Milan-Sassuolo sarà valida per la 9^giornata di Serie A 2015-2016 e si terrà domenica 25 ottobre 2015 alle ore 15: il pronostico di Mario Ielpo in esclusiva per ilsussidiario.net

bonaventura_biondini
Bonaventura Infophoto

Domenica 25 ottobre 2015 alle ore 15:00 il Milan scenderà in campo per la 9^giornata del campionato di Serie A. Avversario il Sassuolo che al momento se la passa meglio in classifica: 15 punti contro i 10 dei rossoneri. Nell’ultimo turno il Milan ha pareggiato 1-1 a Torino contro i granata di Ventura, il Sassuolo invece ha piegato la Lazio al Mapei Stadium (2-1). I primi sussurri maligni accompagnano l’operato di Mihajlovic che in settimana ha visto i suoi ragazzi perdere il Trofeo Berlusconi, contro i cugini dell’Inter. Per un pronostico su Milan-Sassuolo ilsussidiario.net ha intervistato in esclusiva Mario Ielpo, ex portiere rossonero.

Milan-Sassuolo, che pronotico? Le premesse sono anomale, perché vedere il Sassuolo arrivare a San Siro con 5 punti in più è strano. In questo momento gli emiliani sono tra le realtà emergenti del nostro calcio, i rossoneri invece sono in difficoltà.

Pensa che la panchina di Mihajlovic sia davvero già a rischio? No perché cambiare continuamente allenatore non mi sembra la soluzione migliore per nessuno. D’altra parte non credo che le responsabilità per i cattivi risultati siano tutte dei giocatori; facendo il paragone con il Sassuolo mi sembra che all’interno del club emiliano ci sia chiarezza, nel Milan invece c’è più confusione e meno chiarezza d’intenti.

Quali sono i problemi del Milan? Quello di avere fretta, di voler puntare a traguardi troppo difficili. Non si può pensare di vincere lo scudetto subito, questo è controproducente anche per la squadra. Mi sembra di rivivere quello che mi era capitato al Genoa e alla Lazio durante la mia carriera. Alla fine non si arriva a risultati positivi. Al Napoli ad esempio quest’anno la difesa prende meno gol, ma i giocatori sono gli stessi. C’è un modo diverso di lavorare ed impostare le cose.

Il giovane Davide Calabria merita di giocare? A me personalmente piace, l’ho visto giocare e mi destato un’ottima impressione. Poi sono tornati i terzini titolari e lui è tornato in panchina, ma mi sembra che nonostante i 18 anni possa stare nella rosa del Milan.

Come dovrebbe giocare il Milan? L’ideale sarebbe riprodurre il modulo tattico con cui l’Italia ha giocato contro l’Azerbaigian, con due esterni di centrocampo pronti a trasformarsi in attaccanti aggiunti. Sarebbe l’ideale per i giocatori che ha il Milan.

A Torino Mihajlovic ha provato il tridente. Prima di arrivare a questo è fondamentale dire che Mihajlovic deve avere in testa e far giocare sempre deii titolari definiti, puntare su alcuni calciatori e dargli fiducia. E’ sbagliato mandare in campo un po’ uno, un po’ l’altro. Bacca per esempio deve essere schierato sempre.

Sassuolo che invece ha nel tridente offensivo un suo punto di forza… Berardi non lo scopriamo certo oggi e quest’anno anche Floro Flores sta trovando più continuità. Potrebbero essere in campo entrambi ma Di Francesco può contare anche su Floccari, Defrel, Sansone, insomma ci sono due reparti a disposizione.

Cosa dovrà temere il Milan di questo Sassuolo in ottima forma? Il Milan è squadra che parte dal basso con le sue azioni, il Sassuolo potrà fare pressing, sfruttare gli errori della difesa rossonera ed attaccarla nel modo migliore.

Il suo pronostico per Milan-Sassuolo? Penso che il Milan vincerà, magari 2–1. Dovrà conquistare questo successo per evitare di andare in crisi, ce la metterà tutta e credo che otterrà un risultato positivo.

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori