Milan-Genoa/ Il pronostico di Pierino Prati (esclusiva)

- int. Pierino Prati

Serie A 2014-2015, 33^giornata: su Milan-Genoa il pronostico dell’ex attaccante rossonero Pierino Prati in esclusiva per ilsussidiario.net. Match in programma mercoledì 29 aprile a San Siro

dejong_sampirisi
(INFOPHOTO)

Mercoledì 29 aprile 2015 è in programma un incontro di grande interesse allo stadio San Siro: per la 33^giornata del campionato saranno di fronte Milan e Genoa. Rossoneri sotto pressione dopo l’ultima sconfitta di Udine ed il conseguente ritiro punitivo a Milanello, Genoa più sereno avendo appena battuto il Cesena per 3-1. In classifica la squadra di Inzaghi ha 43 punti, quella di Gasperini 47 e pertanto si può ancora considerare in lotta per l’Europa League: il quinto posto della Sampdoria dista solamente tre lunghezze. Genoa che salvo imprevisti dovrà fare a meno del suo leader tecnico Perotti, uscito infortunato dal match di domenica. Per introdurci a Milan-Genoa ilsussidiario.net ha intervistato in esclusiva Pierino Prati, ex attaccante rossonero.

Milan-Genoa: che partita sarà? Una partita dove i giocatori del Milan dovranno tirare fuori gli attirbuti, fare una grande prestazione d’orgoglio. Inzaghi nel frattempo ha deciso di puntare su quei calciatori che gli danno veramente fiducia. Il Genoa invece verrà a San Siro pronto a fare la sua parte, ormai gioca in tranquillità e quindi avrà la spensieratezza necessaria per disputare un buon incontro.

Cosa sta succedendo al Milan? Da una parte la situazione societaria che può influire, dall’altra magari certi comportamenti, come quelli di alcuni giocatori che non s’impegnano fino in fondo in allenamento e non onorano una maglia così importante. Può darsi che Inzaghi abbia notato anche questo. Di certo il gioco che il Milan ha mostrato non è mai stato eccezionale, neanche nelle sue partite migliori.

Pazzini da confermare in attacco contro il Genoa? Più che questo il problema è che si sono cambiate troppe formazioni: questo non fa neanche bene ai giocatori, non gli dà fiducia. E poi i calciatori che sono stati acquistati a gennaio non stanno giocando, insomma è tutta una situazione complicata, non molto chiara.

L’Europa è ancora possibile per i rossoneri? Tutto potrà ancora succedere, certo a vedere le prestazioni che ha fatto il Milan questa stagione c’è poco da sperare. Bisognerà augurarsi che i giocatori si impegnino fino in fondo per cogliere questo obiettivo. Certo c’è da dire che sulla carta, da un punto di vista tecnico il Milan dovrebbe valere l’Europa.

Genoa a Milano per vincere? E perchè no? Come ho detto prima dopo aver raggiunto la salvezza e dopo una stagione che si può considerare fantastica potrà puntare all’Europa League senza particolari problemi. Per questo penso proprio che il Genoa verrà a Milano per vincere.

Però mancherà Diego Perotti… Sarà un’assenza rilevante ma un giocatore non può condizionare in toto il rendimento di una squadra; il Genoa per esempio ha quel Niang prestatogli proprio dal Milan, che sta facendo molto bene ed avrà voglia di mettersi in evidenza.

Un Genoa che quindi potrà arrivare in Europa, cosa gli manca? Dipenderà se avrà continuità in questa parte conclusiva del campionato. In questo momento c’è la Fiorentina che sta facendo fatica, una Sampdoria che è in difficoltà e non più brillantissima: il Genoa potrebbe anche approfittarne, anche se poi saranno diverse le formazioni che si giocheranno la qualificazione all’Europa League.

Il suo pronostico su Milan-Genoa?

 Mi auguro naturalmente che il Milan fornirà una buona prestazione: per battere il Genoa bisognerà essere superiori sul piano del gioco, altrimenti la squadra di Gasperini potrà approfittarne.

 

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori