Cessione Ac Milan / News: Mr Bee, è quasi fatta. Domani il sì? Ultime notizie (1 maggio 2015)

- La Redazione

Cessione Ac Milan, la vendita a Mr Bee: nuovo incontro con Berlusconi a pranzo. Ultime notizie (1 maggio 2015). Domani dovrebbe essere il giorno giusto per la cessione della società

berlusconi_portiera
Silvio Berlusconi, 78 anni, presidente del Milan (INFOPHOTO)

Bee Taechaubol è sempre più vicino all’acquisto del Milan. Stando alle indiscrezioni delle ultime ore, dovrebbe essere già domani sabato 2 maggio il giorno giusto per provare a chiudere il passaggio di proprietà del 51% delle quote della società dall’attuale presidente Silvio Berlusconi alla cordata rappresentata dal cosiddetto Mister Bee. Le borse saranno chiuse nella giornata di domani e questo darà la possibilità di lavorare senza troppo clamore ad una svolta che inevitabilmente segnerà la fine di un’epoca gloriosa, anche se in calo negli ultimi anni. Salvo sorprese, questa sembra davvero la volta buona…

Sono giorni di attesa in casa Milan. Silvio Berlusconi sta trattando concretamente la cessione del club con il broker thailandese Bee Taechaubol, ma l’operazione non si chiude anche perché l’ex Premier, giustamente, vuole prendersi tutto il tempo necessario. I tifosi e gli addetti ai lavori iniziano comunque ad ipotizzare la stagione ventura, e sono molti quelli che si fanno domande sul mercato estivo. La maggior parte delle persone è convinta che qualora avvenisse il cambio di proprietà con Mr Bee o il cinese Richard Lee, il Milan potrebbe tornare ad investire subito pesantemente, ed è per questo che l’operazione si sta chiudendo in questi giorni, di modo da programmare appunto il mercato estivo con calma e tranquillità. Difficile prevedere i nuovi arrivi, ma se alla fine dovesse avere la meglio Bee, non è da escludere un colpo ad effetto fra Falcao e Kondogbia, entrambi di proprietà della Doyen Sports, fondo di investimento alle spalle dello stesso manager thailandese.

Il presidente di Mediaset, Fedele Confalonieri, torna allo scoperto commentando velocemente il futuro societario del Milan. Intercettato dai microfoni di Sportmediaset al suo arrivo ad EXPO 2015 in Milano, il numero uno della tv di Berlusconi ha spiegato: «Il futuro del Milan? Lasciamo stare, piangiamo va…». Resta da capire se Confalonieri si riferisca ad un probabile futuro con Bee Taechaubol, che a quanto pare non avrebbe regalato le garanzie ricercate, o se eventualmente il manager di Mediaset faccia riferimento alla situazione attuale di casa Milan, con Silvio Berlusconi obbligato a vincere per fare tornare la compagine rossonera in vetta all’Italia e all’Europa.

Riprenderanno a brevissimo i colloqui fra il presidente del Milan, Silvio Berlusconi e il broker thailandese Bee Taechuabol. Le indiscrezioni circolanti in queste ore parlano di nuovo possibile incontro nella residenza dell’ex Premier ad Arcore, all’ora di pranzo. L’attuale numero uno del Diavolo potrebbe dare una risposta definitiva al manager asiatico, anche se bisognerà capire se tale replica sarà positiva o negativa. La sensazione circolante è che Berlusconi stia meditando con attenzione il da farsi, e in cuor suo spera ancora in un rilancio della cordata cinese cappeggiata dall’uomo d’affari di Hong Kong, Richard Lee: sono ore frenetiche, c’è in ballo il futuro del Milan, che dopo 30 anni potrebbe cambiare proprietario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori