CESSIONE MILAN/ News, Ravezzani: Bee non è folle, a breve avrà la maggioranza.

- La Redazione

Cessione Milan news, secondo il noto direttore di Telelombardia, Fabio Ravezzani, il broker thailandese Bee Taechuabol, passerà dal 48% alla maggioranza nel giro di un paio di anni

berlusconiapplaudeR439
Infophoto

L’operazione di cessione del Milan da parte di Silvio Berlusconi è stata applaudita da tutti gli addetti ai lavori. L’ex Premier ha infatti mantenuto la maggioranza del club e la carica di presidente, intascando nel contempo i 500 milioni di euro offerti dal broker thailandese Bee Taechaubol. Secondo il noto direttore di Telelombardia Fabio Ravezzani, è logico ipotizzare che a Mr Bee sia stata promessa la maggioranza nel giro di un breve lasso di tempo: «L’affare non é concluso – scrive Ravezzani sul suo profilo Twitter se tra 2 mesi Bee prenderá il 48% del Milan é chiaro che ha la certezza di salire al 51 nel giro di 2-3 anni, altrimenti sarebbe un folle. A oggi avere il 48% del Milan significa per rilanciarlo accollarsi almeno 50 mln da ripianare all’anno senza comandare. Assurdo».

Nelle prossime otto settimane si chiuderà la trattativa fra il presidente del Milan, Silvio Berlusconi e il broker thailandese Bee Taechaubol, per la cessione a quest’ultimo del 48% del club. Grande operazione dell’ex Premier che mantiene la quota di maggioranza, la carica di presidente e ottenendo un compenso da ben 500 milioni di euro. Il tutto verrà ufficializzato nelle prossime settimane, molto probabilmente poco prima che inizierà la prossima stagione. Secondo i rumors delle ultime ore la Fininvest starebbe pensando di inserire nel contratto una clausola di riacquisto a cifre ancora da stabilire, nel caso in cui la gestione di Mr Bee non fossa positiva.

Svolta storica in casa Milan con il presidente rossonero, Silvio Berlusconi, che ha ufficialmente iniziato le trattative per cedere una quota di minoranza del club di via Aldo Rossi. Nel dettaglio si tratterà del 48%, che verrà ceduto al broker thailandese Bee Taechaubol. L’ex Premier manterrà il suo ruolo, quello di presidente, così come Barbara Berlusconi e Adriano Galliani, che saranno rispettivamente l’ad per la parte marketing, e l’ad per il mercato. Il nuovo co-proprietario potrebbe invece assumere la carica di vice-presidente del Milan, e al suo fianco potrebbero vedersi nel cda alcuni soci dello stesso thailandese.

Svolta storica in casa Milan con il patron Silvio Berlusconi che nelle scorse ore ha ufficialmente iniziato le trattative per cedere una quota di minorazione del club. Nel dettaglio, al broker thailandese Bee Taechaubol andrà il 48% in cambio di un assegno da 500 milioni di euro. In sostanza l’ex Premier rimarrà il comandante della nave, mentre il manager asiatico svilupperà il brand Milan in oriente e darà una mano immettendo liquidità per il mercato, per il progetto stadio e per altre attività di marketing. A livello dirigenziale non cambierà quindi nulla, e anche i ruoli di Barbara Berlusconi e Adriano Galliani, rispettivamente ad marketing e ad per il mercato, rimarranno invariati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori