PROBABILI FORMAZIONI/ Milan-Carpi live: quote, le ultime notizie. Esordio per Mancosu (Coppa Italia 2015-2016, quarti di finale)

- La Redazione

Probabili formazioni Milan-Carpi: le quote e le ultime novità sulla partita che si gioca questa sera a San Siro (ore 21), valida per i quarti di finale della Coppa Italia 2015-2016

bacca_antonelli
(Infophoto)

In Milan-Carpi avremo la possibilità di vedere, molto probabilmente dal primo minuto, l’esordio di Matteo Mancosu con la maglia biancorossa degli emiliani. L’attaccante sardo, 31 anni compiuti lo scorso 22 dicembre, ha fatto pochi chilometri per arrivare al Carpi, essendo stato acquistato dal Bologna; per lui è arrivato tardi l’esordio in Serie A, del tutto meritato per quanto messo in mostra con il Trapani nel campionato cadetto. A Bologna però Mancosu non è riuscito a sfondare; per lui appena 9 presenze in campionato per 324 minuti complessivi, solo tre partite come titolare e se non altro la soddisfazione per il primo gol nel massimo campionato, peraltro alla prima giornata (contro la Lazio). In Coppa Italia ha giocato 15 minuti nella sconfitta interna contro il Pavia; ora la nuova avventura, Mancosu nel Carpi prenderà il posto di Borriello che sta cercando un’altra sistemazione. Sarà il posto giusto per tornare a segnare? Cominceremo a scoprirlo questa sera, in una delicata trasferta a San Siro. Dove, curiosamente, Mancosu aveva già giocato in Coppa Italia: era il 4 dicembre 2013, Inter-Trapani 3-2. L’attaccante scese in campo negli ultimi 27 minuti, senza riuscire a trovare il gol. 

Alla vigilia di Milan-Carpi, Christian Abbiati è intervenuto in conferenza stampa insieme al suo allenatore Sinisa Mihajlovic e al capitano Riccardo Montolivo. Il portiere quest’anno ha accettato un ruolo da riserva, prima di Diego Lopez e ora del giovane Gianluigi Donnarumma; tuttavia questa sera toccherà a lui difendere i pali della porta del Milan, e dunque Abbiati avrà ancora la possibilità di essere protagonista. “Io ho sempre voglia di giocare” ha detto. “Chi gioca con la maglia del Milan non ha bisogno di altri stimoli per affrontare al meglio gli impegni”. Il numero 32 rossonero si è anche soffermato sui favori del pronostico per il aggiungimento della finale di Coppa Italia; dall’alto della sua esperienza però ha avvisato dei rischi che si nascondono questa sera. “Il Carpi è insidioso e pericoloso, il fatto che tutti ci vedano già in finale è un doppio pericolo”. Qualche parola anche sui fischi ricevuti dopo la sconfitta interna contro il Bologna: “Capisco i tifosi, sono tre anni che non facciamo certi risultati; ad ogni modo credo che la reazione della squadra in campo si sia vista”. Ecco le ultime novità sulle probabili formazioni di Milan Carpi.

Nelle formazioni di Milan-Carpi torna Mario Balotelli; ma l’attaccante bresciano dovrebbe partire dalla panchina, vista la lunga inattività. Balotelli, tornato al Milan la scorsa estate dopo il periodo poco fortunato nel Liverpool, non gioca dallo scorso 27 settembre: nella sconfitta di Marassi contro il Genoa, SuperMario era alla seconda apparizione consecutiva come titolare e giocò tutta la partita, poi si fermò per un’infiammazione all’osso pubico e in seguito è stato frenato dalla pubalgia, per la quale è stato anche operato. In totale sono 4 le presenze di Balotelli in questa stagione, per 229 minuti complessivi; un solo gol, realizzato a Udine nel 3-2 a favore del Milan. Chissà se questa sera Sinisa Mihajlovic deciderà di farlo giocare almeno per uno spezzone, per fargli ritrovare il ritmo partita. 

Inizia tra poco; alla vigilia della partita di Coppa Italia, Sinisa Mihajlovic ha parlato delle possibili scelte di formazione per una sfida importante non solo per la squadra rossonera, ma anche per il suo destino. Riguardo l’attacco, ad esempio, il tecnico serbo non ha escluso l’eventualità di lasciare in panchina Bacca facendo invece giocare la coppia Luiz Adriano-Niang (ma a questo punto la coppia offensiva è formata, visti gli ultimi sviluppi di mercato che allontanano il brasiliano dalla maglia rossonera); belle parole anche per Kevin Prince Boateng, che “ha fatto bene; può fare il centrocampista esterno o la seconda punta”. Il ghanese giocherà, e potrebbe farlo anche dall’inizio della partita; non ci sarà invece Jeremy Menez, che “lavora da due giorni con il pallone e non sente dolore; massimo entro fine gennaio dovremmo recuperarlo, se non ci saranno contrattempi”

Quali saranno i protagonisti di Milan-Carpi? Abbiamo scelto come sempre un giocatore per squadra, provando a scommettere su di lui. Nel Carpi facciamo il nome di Antonio Di Gaudio: cresciuto nel Palermo, è il veterano di questa squadra (è arrivato alla sesta stagione) e ha fatto tutta la trafila dalla Seconda Divisione di Lega Pro fino alla Serie A. E’ stato il primo marcatore casalingo del Carpi nella massima serie (nella sconfitta contro l’Inter) e ha deciso l’ottavo di coppa contro la Fiorentina; in stagione ha 16 presenze e 2 gol, non è sempre stato titolare ma è stato spesso importante.

Nel Milan scegliamo invece M’Baye Niang: due partite e due gol in Coppa Italia, e sono due anche in gol che ha realizzato in campionato. Ultimamente Sinisa Mihajlovic si è affidato molto a lui; ha giocato le ultime sette partite di campionato per un totale di 565 minuti. Da quando è rientrato insomma, Niang ha goduto della fiducia del suo allenatore e ora è chiamato al definitivo salto di qualità. 

Andiamo alla scoperta dei ballottaggi ancora aperti in Milan-Carpi, che inaugura i quarti di finale di Coppa Italia. Sono tante le decisioni che i due allenatori devono ancora effettuare; nel Milan ad esempio Calabria e Abate si giocano un posto sulla corsia destra di difesa, mentre al centro con la possibile conferma di Alessio Romagnoli sono Cristian Zapata e Mexès (Alex non è al meglio). In mediana Kucka, Bertolacci e José Mauri per una maglia, davanti resta il dubbio Niang-Luiz Adriano.

Il Carpi deve innanzitutto sciogliere i dubbi sul modulo; se sarà 3-5-2 sarà valido quanto scritto con i ballottaggi ancora aperti, in caso di 4-3-3 (come visto in campionato) Zaccardo si allarga a destra e Gabriel Silva scala sulla linea difensiva, in mediana restano i tre di cui sopra mentre Pasciuti e Di Gaudio (ma c’è anche l’ipotesi Martinho) giocheranno come esterni nel tridente offensivo, il sacrificato in questo caso potrebbe essere nuovamente Ryder Matos a meno che non venga impiegato come finto centravanti.

Si gioca alle ore 21 di questa sera, ed è valida per i quarti di finale della Coppa Italia 2015-2016; si gioca come sempre in gara secca, dunque con tempi supplementari ed eventuali calci di rigore in caso di parità dopo i 90 minuti. Il Milan ha la grande possibilità di arrivare alla finale affrontando squadre di medio-bassa caratura; questo però vale anche per il Carpi, visto che un altro colpo esterno (dopo quello di Firenze) lo manderebbe a giocare contro una tra Spezia e Alessandria. Arbitra la partita il signor Gianpaolo Calvarese della sezione di Teramo; diamo allora uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Milan-Carpi.

Queste le quote Snai per Milan-Carpi, valida per i quarti di finale della Coppa Italia 2015-2016: la vittoria del Milan (segno 1) vale 1,40; il pareggio (segno X) vale 4,25 mentre la vittoria del Carpi (segno 2) vi permetterà di vincere 8,50 volte la somma giocata.

Buone notizie per Sinisa Mihajlovic: Jeremy Menez, che fino a qui non ha mai giocato in stagione, si è allenato per tutta la durata della seduta di ieri anche se non è stato convocato non essendo ancora pronto a tornare in campo. In attacco le scelte sembrano definite: con Carlos Bacca titolare c’è spazio per uno tra Luiz Adriano e Niang, favorito quest’ultimo che è partito dalla panchina nella partita contro la Roma. A centrocampo possibile inserimento di Andrea Poli, Montolivo dovrebbe essere titolare e dunque l’altra maglia sarà questione tra lo stesso Poli e José Mauri, con De Jong (in uscita) difficilmente in campo e Kucka che avendo giocato sabato sera dovrebbe iniziare dalla panchina. Per lo stesso motivo sulla destra agirà Cerci (ma attenzione alla possibilità Boateng dal primo minuto) in luogo di Honda, a sinistra invece confermatissimo Bonaventura senza il quale il Milan soffre nella costruzione del gioco. In difesa, Alex si è allenato a parte per metà della mattinata di martedì; il brasiliano potrebbe essere in panchina, in campo invece Mexès è favorito per affiancare Simone Romagnoli. Sulle corsie, Antonelli (che si è appena sposato) parte a sinistra, mentre sulla destra è possibile la titolarità di Calabria. In porta giocherà Abbiati, riposo per Donnarumma.

Il Carpi ha svolto in ritiro la preparazione alla partita di San Siro; Castori dovrebbe puntare sul 3-5-2, nel quale sarà preservato qualche titolare ma ci sarà anche spazio per chi finora ha giocato meno. Davanti a Brkic, la difesa dovrebbe essere comandata da Simone Romagnoli che si avvarrà dell’aiuto dell’ex Zaccardo e di Gagliolo; almeno qui cambia poco, mentre a centrocampo Pasciuti da una parte e Gabriel Silva (favorito su Letizia) dall’altra dovrebbero fungere da esterni. In mezzo c’è Marrone; al suo fianco come mezzali possibilità per Cofie e Raffaele Bianco, che ha smaltito i problemi fisici e dunque dovrebbe essere regolarmente in campo. Dubbi per quanto riguarda l’attacco: c’è una possibilità di vedere Di Gaudio a supporto della prima punta Lasagna, anche se la soluzione più probabile vede il ritorno nell’undici di partenza di Ryder Matos, che ultimamente ha avuto pochi minuti in campionato e dunque potrebbe tornare a iniziare una partita. Difficile l’inserimento dell’ex Borriello, che entro la fine del calciomercato invernale dovrebbe lasciare il Carpi per accasarsi altrove.

 

 32 Abbiati; 96 Calabria, 5 Mexès, 13 A. Romagnoli, 31 Antonelli; 11 Cerci, 16 A. Poli, 18 Montolivo, 28 Bonaventura; 70 Bacca, 19 Niang

A disposizione: 99 G. Donnarumma, 20 Abate, 17 C. Zapata, 5 Mexès, 2 De Sciglio, 10 Honda, 4 José Mauri, 91 Bertolacci, 72 K.P. Boateng, 27 Kucka, 34 N. De Jong, 7 Menez, 9 Luiz Adriano

Allenatore: Sinisa Mihajlovic

Squalificati: –

Indisponibili: Balotelli

 1 Brkic; 5 Zaccardo, 21 S. Romagnoli, 6 Gagliolo; 19 Pasciuti, 4 Cofie, 39 Marrone, 8 R. Bianco, 34 Gabriel Silva; 7 Matos, 15 Lasagna

A disposizione: 27 Belec, 22 Benussi, 23 Suagher, 3 Letizia, 36 Daprelà, 11 Di Gaudio, 17 Crimi, 20 Lollo, 99 Mbakogu, 12 Borriello

Allenatore: Fabrizio Castori

Squalificati: –

Indisponibili: Bubnjic, Fedele

 

Arbitro: Gianapaolo Calvarese





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori