Pronostico Milan-Carpi/ Il punto di Tiziano Crudeli (esclusiva)

- int. Tiziano Crudeli

Milan-Carpi, intervista esclusiva con Tiziano Crudeli: il giornalista ha parlato della partita che attende i rossoneri nei quarti di finale di Coppa Italia, a San Siro contro gli emiliani

mihajlovic_cravatta
Sinisa Mihajlovic (Infophoto)

Primo incontro dei quarti di finale di Coppa Italia stasera alle 21 a San Siro, dove si gioca Milan-Carpi. La formazione rossonera si gioca una bella fetta della sua stagione, se passasse il turno incontrerebbe infatti in semifinale la vincente di Spezia-Alessandria con ottime possibilità di raggiungere la finale; la Coppa Italia potrebbe essere la prima possibilità per andare in Europa, considerate le difficoltà in campionato. E soprattutto se il Milan fosse eliminato, Sinisa Mihajlovic rischierebbe la panchina; si parla già di Marcello Lippi pronto a sostituirlo. Per il Carpi invece un’occasione unica per sognare in grande; un successo che sarebbe storico per la formazione emiliana, che nel turno precedente si è già permessa di eliminare la Fiorentina (al Franchi). Per un commento e un pronostico su Milan-Carpi di Coppa Italia, IlSussidiario.net ha contattato e intervistato in esclusiva Tiziano Crudeli.

Che partita si aspetta? Sarà interessante vedere se i miglioramenti del Milan a Roma dipendevano dal gioco della squadra rossonera e non dai limiti di quella giallorossa. Soprattutto, sarà importante verificare il processo di crescita della formazione di Mihajlovic nel secondo tempo.

Milan proteso tutto all’attacco in quest’incontro? Sicuramente attaccare sarà importante, ma bisognerà stare attenti alle ripartenze del Carpi, perchè spesso la difesa del Milan si è trovata in difficoltà in queste situazioni di gioco.

Boateng possibile titolare: può essere l’uomo in più dei rossoneri? Secondo me Boateng sta dando quella fisicità, quell’aggressività e quella velocità di esecuzione che sono aspetti importanti per la manovra del Milan. Del resto nel mese e mezzo di allenamento al Milan la società e Mihajlovic si saranno resi conto dell’ importanza di questo calciatore…

Altri giocatori l’hanno impressionata a Roma? Mi è piaciuto molto Kucka, che al di là del gol sbagliato ha fatto un ottimo match e ha comunque segnato il gol del pareggio.

Per Cerci l’ultima occasione di restare al Milan? Io credo che le cose siano ormai decise, che Cerci a fine stagione non sarà riscattato dall’Atletico Madrid. Poi vedremo se rimarrà a gennaio, ma il Milan sta cercando di cederlo; non credo quindi che una sua eventuale prestazione positiva cambierà le cose.

In caso di sconfitta arriverà l’esonero di Mihajlovic? Mi dispiacerebbe molto, perche ho conosciuto Mihajlovic in Sardegna quest’estate; è una persona bravissima, che stimo tanto. Un valido professionista e un ottimo tecnico di calcio.

Crede ad un arrivo di Lippi, come si è ipotizzato? Non lo so, ma io come ho detto terrei Mihajlovic. Questo non toglie nulla ai meriti di Lippi, che rimane un ottimo allenatore.  

Il Carpi sta migliorando: cosa potrà fare a San Siro? Già in campionato, contro il Milan, aveva meritato il pareggio; i risultati positivi contro Lazio e Udinese dicono che il Carpi è in salute, speriamo che il Milan riesca ad avere la meglio.  

Come giocherà la squadra di Castori? Credo che logicamente il Carpi giocherà in difesa, puntando proprio sulle ripartenze; in generale cercherà però di giocarsi tutte le chances per passare il turno.

In caso di vittoria il Milan giocherebbe contro Spezia o Alessandria… Vivo alla giornata e penso che il Milan debba giocare una partita alla volta, quindi prima ci sarà il Carpi e poi la Fiorentina in campionato. E’ inutile pensare alla semifinale in Coppa Italia: è meglio concentrarsi su quello che si ha davanti volta per volta.

Il suo pronostico su questo match? Preferisco non farne come al solito per scaramanzia, augurandomi naturalmente che il Milan vincerà.

(Franco Vittadini)





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori