Mondiali calcio femminile 2019/ Vigilucci e Mascarello lasciano il ritiro dell’Italia

- Claudio Franceschini

Mondiali calcio femminile 2019: altri tre tagli da parte del CT Milena Bertolini, che rinuncia alle giovani Mascarello e Vigilucci. Restano 26 le ragazze in ritiro a Riscone di Brunico.

Bonansea Vigilucci Juventus Fiorentina donne lapresse 2019
Mondiali calcio femminile 2019: Valery Vigilucci (a destra) lascia il ritiro dell’Italia (Foto LaPresse)

In attesa di scoprire quali saranno le 23 convocate da Milena Bertolini per i Mondiali di calcio femminile 2019 – inizio il prossimo 7 giugno – è svanito il sogno di Marta Mascarello: centrocampista del Tavagnacco, è stata lasciata a casa dal CT dell’Italia che non l’ha portata nel ritiro di Riscone di Brunico, dal quale uscirà la lista ufficiale. Come lei anche altre tre Under 23: Martina Lenzini (ex del Brescia e della Juventus, oggi al Sassuolo), Agnese Bonfantini (Roma) e soprattutto Valery Vigilucci, se vogliamo un’esclusione a sorpresa perchè la classe ’97 quest’anno è stata una delle protagoniste di una Fiorentina arrivata seconda in campionato e in finale di Coppa Italia. Dunque al momento restano 26 le pre-convocate di Milena Bertolini: ne resteranno fuori altre tre e il 7 giugno quando inizieranno i Mondiali il CT dell’Italia avrà a disposizione la rosa definitiva della sua nazionale che, come lei stessa ha rivelato, punta a superare il primo turno e poi provare a fare più passi possibile.

MONDIALI DI CALCIO FEMMINILE: IL POSSIBILE 11 DELL’ITALIA

Come sappiamo, ai Mondiali di calcio femminile 2019 l’Italia punterà in particolar modo su tre blocchi: Juventus, Fiorentina e Milan, vale a dire le tre migliori squadre della Serie A. Sarà pesante l’assenza di Cecilia Salvai al centro della difesa, ma con Sara Gama dovrebbe giocare Elena Linari (Atletico Madrid) appena aggregata alla terza parte del raduno, mentre è scontato che sulle corsie ci saranno Alia Guagni e la giovane Lisa Boattin, cresciutissima nei due anni trascorsi con la Juventus. A centrocampo le scelte cominciano a diventare complicate, soprattutto perchè Martina Rosucci è rientrata dalla rottura del crociato e reclama spazio. Con lei potrebbero esserci Lisa Alborghetti e il playmaker Aurora Galli, ma occhio anche a Manuela Giugliano; davanti c’è l’imbarazzo della scelta ma Cristiana Girelli, Daniela Sabatino e Barbara Bonansea partono in vantaggio, a menon che quest’ultima non sia utilizzata da mezzala d’assalto (o esterno in un 4-4-2) dando così uno spazio a Ilaria Mauro, reduce da una grande stagione con la Fiorentina.M



© RIPRODUZIONE RISERVATA