MOTOGP SEPANG/ Fotogallery – Lorenzo è campione del mondo: “E’ un sogno che diventa realtà”

- La Redazione

 Jorge Lorenzo chiude i giochi e con il terzo posto del Gp della Malesia si laurea campione del mondo.  

Lorenzo20PrewSepang_R400

Jorge Lorenzo chiude i giochi e con il terzo posto del Gp della Malesia si laurea campione del mondo.

Con il terzo posto di oggi, nel Gp della Malesia, a Sepang, Jorge Lorenzo, chiude i giochi e diventa campione del mondo del Moto Gp. Accade proprio nel giorno in cui Valentino Rossi, dopo il tremendo incidente del Mugello, torna alla luci della ribalta piazzandosi primo nella gara. E pensare che, dopo una pessima partenza, era riuscito a raggiungere per primo il traguardo dopo avere scalzato uno a uno dieci avversari. «Oggi per me è un sogno che diventa realtà, non riesco davvero ancora a crederci», ha detto Lorenzo dopo aver conquistato il suo primo mondiale. «Ho bisogno di cinque minuti per conto mio solo per rilassarmi, godere della quiete e metabolizzare ciò che ho fatto! Questo è qualcosa che ho sempre voluto e sognato per tutta la mia vita, quindi è un momento meraviglioso», ha dichiarato prima di ringraziare il team della Yamaha.

CLICCA >> QUI SOTTO PER LA FOTOGALLERY DELLA VITTORIA DI LORENZO

«E’ stata una delle mie peggiori partenze e per un momento sono stato veramente preoccupato, ma in poche curve ho capito che potevo provarci, perché la mia moto oggi andava molto bene, grazie ad un piccolo cambiamento che abbiamo fatto nel warm-up, un’ idea di Jeremy che davvero ha funzionato!», ha dichiarato dal canto suo, Valentino. «Ho guidato molto bene – ha aggiunto – ed è stata una gara fantastica, una delle migliori della mia carriera, credo».

 

 

(Foto Ansa) 


CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A GUARDARE LA FOTOGALLERY 

 

 

 (Foto Ansa) 


CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A GUARDARE LA FOTOGALLERY 

 

 

(Foto Ansa) 


CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A GUARDARE LA FOTOGALLERY 

 

 (Foto Ansa) 


CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A GUARDARE LA FOTOGALLERY 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori