MOTOGP SEPANG/ Jorge Lorenzo: ho sognato il titolo mondiale per tutta la vita

- La Redazione

Jorge Lorenzo conquista il suo primo titolo mondiale nella classe regina dopo una stagione che lo ha visto dominare con sette vittorie e una serie di podi impressionante

Lorenzo20PrewSepang_R400

Il pilota Fiat Yamaha Jorge Lorenzo ha conquistato il Campionato del Mondo MotoGP 2010 in una giornata che ha visto Valentino Rossi tornare a vincere in Malesia. Il terzo posto per Lorenzo, il suo tredicesimo podio in quindici gare disputate finora quest’anno, è stato sufficiente a fare di lui il secondo pilota spagnolo di sempre a vincere la corona nella classe regina. Lorenzo è partito dalla pole e si è ritrovato con Andrea Dovizioso a rimorchio, mentre Rossi, raggiungeva il duo di testa dopo una furibonda rimonta.

A quel punto Lorenzo ha badato a non fare errori e si è accontentato del terzo posto che lo ha matematicamente consacrato campione del Mondo 2010. Per lo spagnolo è il terzo titolo che si aggiunge ai due conquistati con l’Aprilia in 250.

 

Jorge Lorenzo: 


"Questo è un sogno che diventa realtà per me oggi, non riesco davvero a crederci ancora, ho bisogno di cinque minuti per conto mio solo per rilassarmi, godere della quiete e rendermi conto di ciò che ho fatto Questo è qualcosa che ho sempre voluto e qualcosa che ho sognato tutta la mia vita, quindi è il momento più incredibile per me. E ‘difficile trovare le parole per ringraziare tutti, io sono così felice, ma devo dire grazie a Yamaha, al mio team e a tutti coloro che hanno reso questo possibile. Ho iniziato molto bene oggi, non ho perso posizioni, ma poi Andrea e Valentino mi hanno ripreso e io non ero a posto come avrei potuto, così non ho voluto spingere troppo. In ogni caso sapevo che vincere la gara non sarebbe stata la cosa più importante questa volta. dovevo guidare con il pilota automatico e ottenere i punti che mi servivano. Ora siamo in grado di rilassarci e goderci le ultime tre gare di campionato, ma prima di tutto non vediamo l’ora di festeggiare stasera! "


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori