MotoGP Phillip Island/ Andrea Dovizioso: fare risultato per finire terzo in campionato

- La Redazione

Per Dovizioso, finalmente al top in sella alla sua Honda RC212V, l’obiettivo è il terzo posto in classifica. Gli ostacoli? Gente come Stoner e Valentino

Dovizioso-prewAustralia_R400

Andrea Dovizioso secondo a Sepang alle spalle di Valentino Rossi ha bissatoil risultato di Motegi quando giunse sempre secondo stavolta alle spalle di Stoner. Dovizioso ha fatto un buon uso degli aggiornamenti dell’elettronica riuscendo a migliorare nettamente il set-up sulla sua Repsol Honda RC212V, che ha aumentato la sua competitività e gli ha consentito di istaurarsi nelle parti alte della classifica. Ora l’obiettivo per l’italiano, quinto in classifica generale, è quello di fare risultato per scavalcare Stoner e Rossi che lo precedono, rispettivamente, di una e due lunghezze.

Andrea Dovizioso:

“Arriviamo in Australia in una posizione forte, con due podi consecutivi ottenuti su due tracciati con layout molto diversi. Questo significa che abbiamo fatto un grande passo avanti. Abbiamo migliorato molto le cose in termini di elettronica e di set up e ora siamo in grado di lottare per la vittoria. Domenica scorsa in Malesia abbiamo finito a soli due decimi da Valentino e abbiamo bisogno di rimanere a quel livello. Inoltre, nelle ultime due gare, ci sono stati due vincitori diversi mentre noi siamo stati coerenti con il secondo posto. Quindi sono fiducioso che potremo essere competitivi anche a Phillip Island, un tracciato molto impegnativo e tecnico e uno dei più veloci in calendario. Il nostro obiettivo è finire terzi nel campionato del mondo in questa stagione, quindi abbiamo bisogno di segnare buoni risultati nelle gare rimanenti. Phillip Island è un posto molto spettacolare, il circuito è molto vicino al mare e questo lo rende unico. L’atmosfera il giorno della gara è sempre molto buona, perché ci sono un sacco di fan che sono veramente appassionati. L’incognita vera è sempre il tempo in quanto è sempre molto variabile e può essere molto freddo. In ogni caso, le condizioni di freddo non sono un problema per noi, quindi siamo molto fiduciosi per il GP d’Australia.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori