MotoGP Phillip Island/ Jorge Lorenzo: non è “game over”, voglio lottare ancora

- La Redazione

Jorge Lorenzo, laureatosi Campione del Mondo la settimana scorsa a Sepang, ora può concentrarsi esclusivamente sul duello con Valentino Rossi, a cominciare da Phillip Island

Lorenzo-prewAustralia_R400

Jorge Lorenzo, appena incoronato Campione del Mondo MotoGP 2010, guida la sua squadra vittoriosa a Phillip Island, questo fine settimana, per la sedicesima gara della stagione. Il terzo posto, domenica a Sepang, per Lorenzo è stato sufficiente a garantire al 23enne la sua prima corona nella classe regina e lo spagnolo ha festeggiato il suo campionato assieme alla sua squadra a Kuala Lumpur. Con l’obiettivo principale raggiunto, Lorenzo ora può rilassarsi e concentrarsi a gareggiare nelle ultime tre corse della stagione ed è determinato a iniziare questo fine settimana con un buon risultato a Phillip Island, dove non è mai salito sul podio nella classe MotoGP. In più lo attende un conto in sospeso con Valentino Rossi, suo compagno di squadra, dopo le due ultime battaglie tutte a favore del pilota italiano.

Jorge Lorenzo:

“Sono una delle persone più felici del mondo! Ce l’abbiamo fatta! Sono molto orgoglioso del mio team, dei partner e degli sponsor, ma in realtà non è “game over”, perché dobbiamo continuare, abbiamo ancora tre gare. Dobbiamo concentrarci nello stesso modo, come abbiamo fatto fino ad ora, lottare per il podio e senza la pressione del campionato speriamo di ottenere dei buoni risultati. Mi piace Phillip Island, è una delle mie piste preferite e forse la più veloce del calendario. E’ sempre fantastico corrervi, così vicino al mare, ma il clima è molto diverso dalla Malesia, e fa sempre molto freddo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori