MOTOMONDIALE AUSTRALIA/ Jorge Lorenzo: oggi impossibile fermare Casey

- La Redazione

Nonostante ci abbia provato, Jorge Lorenzo è il primo ad ammettere che contro Casey, oggi, non c’era nulla da fare. E il neo campiome si consola con il titolo iridato costruttori

Lorenzo20Australia_R400

Non potendo far altro, Jorge lorenzo si consola con il podio, secondo alle spalle di Stoner, che consente alla Yamaha di vincere il titolo costruttori. Dopo un week end fradicio, il tempo oggi ha finalmente concesso una schiarita, e come è uscito il sole la temperatura ha superato per la prima volta i 15 gradi. Lorenzo è partito perdendo una posizione nei confronti di Marco Simoncelli, ma ha risuperato l’italiano riprendendosi subito il secondo posto.

Come aveva temuto, il campione del mondo però non è riuscito a tenere il passo di Stoner, nonostante abbia fatto del suo meglio nelle fasi iniziali. Una volta compreso che non poteva raggiungere l’australiano, si è acconte ntato di una gara tranquilla ma divertente, finendo in seconda posizione senza che nessuno lo impensierisse. “Sapevamo che Casey sarebbe stato difficile da battere oggi! Ho fatto del mio meglio, sono andato più forte che ho potuto, all’inizio e di tanto in tanto mi è parso di essere in grado di chiudere un po’ il gap, ma poi al giro successivo Casey allungava ulteriormente il suo vantaggio di qualche decimo”.

“Ho continuato a provarci, ma non avevo molte speranze ed a metà gara ho deciso – dice lo spagnolo in conferenza stampa – che era meglio non correre rischi. Mi è piaciuto molto correre qui e far derapare un po’ la mia M1, è stato divertente, ma questa oggi era la gara di Casey. E’ stato bello andare sul podio, ma ora finalmente torniamo in Europa e avrò la mia prima occasione di andare a casa, a Maiorca, come Campione del Mondo, per celebrare con i miei amici e familiari. Oggi abbiamo vinto anche il campionato dei team e ciò dimostra che gra nde stagione è stata per tutti noi, tutti hanno lavorato al massimo".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori