MOTOGP/ Andrea Dovizioso (Honda): felice e sorpreso di essere in pole. Le dichiarazioni prima del Gran Premio di Motegi

- La Redazione

Andrea Dovizioso piazza una qualifica impeccabile e conquista la sua prima pole stagionale davanti a Rossi e Stoner nelle qualificazioni del gran premio di MotoGp di Motegi

Dovizioso_QPMotegi_R375

Andrea Dovizioso piazza una qualifica impeccabile e conquista la sua prima pole stagionale davanti a Rossi e Stoner nelle qualificazioni del gran premio di MotoGp di Motegi.

Andrea Dovizioso è incredulo ma anche felice dopo aver conquistato la sua prima pole position della MotoGP e domani scatterà davanti a tutti sulla griglia di partenza del Gran Premio del Giappone. L’italiano ha dimostrato di essere in forma perfetta durante questo fine settimana, salendo dal secondo posto nelle due sessioni di prove libere di ieri e questa mattina, alla vetta nelle qualifiche. Dovizioso ha tenuto a bada alla grande i rivali che hanno fatto del loro meglio per scalzare dalla pole l’alfiere della Honda, dopo che un incidente ha costretto Pedrosa a disertare l’appuntamento Giapponese, in un avvincente finale.

Dovizioso, in sella alla sua Honda RC212V, ha duellato con Jorge Lorenzo nella prima metà delle qualifiche, poi, a 12 minuti alla bandiera a scacchi, ha cominciato un altro duello, prima con Stoner e poi con Valentino Rossi, piazzando però un 1’47”001 che sarebbe risultato il tempo più veloce della sessione. L’ultima volta che Dovizioso è stato in pole position è stato 250cc nell Gran Premio del Portogallo a Estoril nel 2007, classe 250 in sella a una Honda RS250RW.

 

Andrea Dovizioso: "Sono davvero felice di essere in pole position e anche sorpreso perché non mi aspettavo di arrivare così forte. Questa è come la mia seconda gara di casa perché qui c’è la sede della Honda, il che rende ancora più speciale aver ottenuto la mia prima pole position proprio qui. Sono anche molto felice circa le prestazioni della RC212V. L’elettronica ha lavorato veramente bene qui in particolare il sistema anti-wheelie. Stiamo cercando un buon set up per la gara che si adatti al mio stile, quindi sono fiducioso per domani. Vorrei dire grazie alla squadra perché stanno lavorando molto bene. E’ la gara di domani che conta davvero, però, così ci concentreremo al massimo per assicurarci un buon risultato".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori