MOTOGP/ Casey Stoner (Ducati): dopo tanta fatica, alla fine siamo migliorati. Le dichiarazioni prima del Gran Premio di Motegi

- La Redazione

Tanta fatica e continui cambiamenti di assetto, ma alla fine l’australiano della Ducati casey Stoner centra la prima fila con il terzo tempo nel gran premio di Motegi di Moto Gp

Stoner_QPMotegi_R375

Tanta fatica e continui cambiamenti di assetto, ma alla fine l’australiano della Ducati casey Stoner centra la prima fila con il terzo tempo nel gran premio di Motegi di Moto Gp.

Casey Stoner ed i tecnici del Ducati Marlboro Team hanno migliorato significativamente il set up della GP10 nelle fasi finali della sessione di qualifiche, consentendo al pilota australiano di conquistare la prima fila del Gran Premio del Giappone. Stoner che non si è certo risparmiato nel cercare di adattare la GP10 al layout particolare del circuito di Motegi, una pista ricca di frenate e accelerazioni in netto contrasto con il filante circuito di Aragon, alla fine scatterà con il terzo tempo sulla griglia, alle spalle di Dovizioso e Rossi.

 

Casey Stoner: "Ieri abbiamo iniziato con un assetto tipo quello usato ad Aragon, con una geometria simile, ma oltre ad avere qualche problema in staccata, in uscita di curva l’anteriore si alzava. Abbiamo modificato la distribuzione dei pesi, per cercare di avere più stabilità, ma in quel modo abbiamo perso aderenza. Le condizioni della pista miglioravano giro dopo giro e io guidavo più forte, ma andavamo più piano! A questo punto siamo tornati indietro, portando più peso sul posteriore, e pazienza se la moto tende ad impennarsi in accelerazione. Abbiamo trovato subito un miglioramento e i nostri tempi sono scesi velocemente. Abbiamo montato una gomma morbida e abbiamo evitato la terza fila quindi siamo contenti".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori