MOTOGP/ Valentino Rossi di nuovo in prima fila al Gran Premio di Motegi

- La Redazione

Valentino Rossi scatterà dalla prima fila nel Gran Premio di MotoGp di Motegi in Giappone, con il secondo tempo, a soli 54 millesimi da Dovizioso, non accadeva da Le Mans

Rossi_yamaha_R375

Valentino Rossi scatterà dalla prima fila nel Gran Premio di MotoGp di Motegi in Giappone, con il secondo tempo, a soli 54 millesimi da Dovizioso, non accadeva da Le Mans.

Per Valentino Rossi è un felice ritorno alla prima fila, per la prima volta dopo il suo incidente di metà stagione, con una brillante prestazione in una divertente sessione di qualifica a Motegi. Il Campione del Mondo in carica, è decisamente in una forma migliore questo weekend e si sentiva fiducioso già ieri pomeriggio dopo esser arrivato in cima alla lista dei tempi. Al mattino ha realizzato il terzo tempo, ben deciso a tornare in prima fila nel pomeriggio, sfruttando al meglio la sua M1 aggiornata nel motore, rimanendo fra i primi quattro per l’intera a sessione. Mentre era impegnato nella sua ultima uscita, grazie ad un ottimo ultimo giro finale ha guadagnato due posti terminando la sessione staccato di appena 0,054 secondi dal poleman Andrea Dovizioso.

 

Valentino Rossi: "E’ una bella sensazione essere di nuovo in prima fila dopo tanto tempo. L’ultima volta è stata a Le Mans, prima della caduta del Mugello! Abbiamo migliorato in ogni area, in primo luogo abbiamo fatto un grande passo avanti con l’assetto, quindi abbiamo a disposizione il nuovo motore della Yamaha che ci permette di spingere di più ed essere più veloci sui rettilinei, inoltre abbiamo anche gomme Bridgestone più dure, rispetto a quelle di Aragon, che sulla mia moto lavorano meglio. Come ho detto ieri mi aspettavo di soffrire di più con la spalla, ma mi sento abbastanza bene e quando freno con la moto dritta, non ho troppo dolore. Sono veramente felice di come stanno andando le cose. Questa prima fila sarà molto importante per domani, speriamo davvero di avere bel tempo e vediamo cosa riusciremo a fare".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori