MOTOGP ESTORIL/ Simoncelli: voglio di più del sesto posto

- La Redazione

Marco Simoncelli, dopo la buona gara in Australia, è alla ricerca del risultato di prestigio che è ormai nell’aria

Simoncelli20prewEstoril_R400

Nel Gran Premio d´Australia si è avuta una ulteriore conferma dei progressi fatti nelle ultime gare extra europee da Marco Simoncelli. Il pilota del Team San Carlo Honda Gresini ha imparato a stare con i grandi e li affronta senza alcun timore riverenziale. A Phillip Island è stato determinato ed incisivo riuscendo a mantenere un diretto contatto con i migliori per buona parte della gara. Subisce ancora un leggero calo nel finale quando le gomme diventano meno performanti ma insieme al Team sarà in grado di sopperire ben presto a questa carenza.

Di fronte a se non si pone limiti cosciente di quello che deve fare e supportato con grande determinazione anche dalla Honda che lo ha voluto in Giappone, dopo Phillip Island, per effettuare una ulteriore seduta nella galleria del vento nel tentativo di apportare migliorie alla carena in funzione delle sua struttura “oversize”. Ad Estoril su una pista dove ha trionfato lo scorso anno in 250 ed è arrivato secondo nel 2008, “Super Sic” vorrà dare continuità ai suoi progressi andando alla conquista di quel risultato di prestigio che è ormai nell´aria.

Ecco le dichiarazioni di Marco Simoncelli. "Dopo la gara di Phillip Island sono estremamente soddisfatto ma anche desideroso di certificare numericamente meglio una mia positiva prestazione. Bella la mia gara in Australia ma pur sempre al sesto posto finale quindi adesso voglio di più per dare più consistenza al risultato. Non sarà facile ma voglio provarci insieme al mio Team. Dopo Phillip Island "viaggio premio" in Giappone per un´ulteriore seduta nella galleria del vento. La Honda cerca di "nascondere" nel miglior modo possible, con una nuova carena, la mia struttura "oversize". Rientrato in Italia ho cominciato a pansare ad Estoril una pista che mi piace molto e dove l´anno scorso ho vinto e nel 2008 sono arrivato sedondo. E´ un tracciato sul quale riesco ad esprimere le mie caratteristiche di guida e se troverò il giusto feeling con la moto sono sicuro di poter fare una bella gara. "

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori