MotoGP Motegi/ Jorge Lorenzo: Valentino troppo al limite e questo non è corretto

- La Redazione

Jorge Lorenzo rimanda l’appuntamento con il titolo iridato a Sepang, la prossima settimana. E dopo la battaglia con Valentino che lo ha privato del podio, rimprovera all’italiano di essere stato troppo duro nel testa a testa finale

Lorenzo20garaMotegi_R375

Queste cose tra compagni di team non si fanno. Specie quando di mezzo ci sono due titoli mondiali in gioco. Questo il passaggio più delicato e significativo delle dichiarazioni di Jorge Lorenzo a fine gara. Insomma, a Lorenzo non è piaciuto il modo con cui Valentino ha difeso il podio dagli attacchi portati dallo spagnolo: troppi i rischi corsi e due piloti che corrono per lo stesso team dovrebbero guardare più agli interessi della squadra che non ai propri fini personali. Ma il maiorchino, ad un passo dal suo primo titolo mondiale in MotoGP, riconosce anche il carattere da vero guerriero che accomuna Rossi a lui.

Jorge Lorenzo:

“È stata una grande battaglia tra Valentino e me, due guerrieri con l’istinto del killer. Devo dire che in alcuni punti non credo che lui sia stato completamente corretto, eravamo entrambi al limite, ma alcune delle sue mosse sono state forse un po’ troppo al limite e mi ha toccato e mi ha spinto largo, il che io non credo che sia stato corretto. Siamo compagni di squadra, io sono in lotta per il mondiale piloti, ma siamo anche entrambi in lotta per il mondiale Team e Costruttori, e dobbiamo ricordarcelo. Sono deluso di aver perso il podio, naturalmente, perché ne volevo uno in casa Yamaha, ma queste sono le corse. Abbiamo scelto di guidare con il vecchio motore per essere sicuri e comunque non avevo il massimo della fiducia con il pneumatico anteriore, per cui le cose non erano perfette per me, ma comunque abbiamo fatto buoni punti. Sia mo molto vicini a coronare il nostro sogno e spero davvero che ce la possiamo fare il prossimo weekend a Sepang. “



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori