MotoGP/ A Le Mans Melandri e Simoncelli nella top ten

- La Redazione

Sesto posto per Marco Melandri e decimo per Simoncelli, ottavo fino a pochi giri dal termine; per i due alfieri del team Gresini una gara che apre la strada a ulteriori progressi

Melandri-gara-Le-Mans_R375

Melandri ha centrato un sesto posto che lo soddisfa dopo le altalenanti prove della vigilia. Dopo aver operato nel corso del warm up alcune soluzioni tecniche consigliate dalla squadra ed affinate per la gara, il pilota del Team San Carlo Honda Gresini ha ottenuto un risultato che apre la strada verso ulteriori progressi futuri. Soddisfazione a metà invece per Marco Simoncelli contento per aver terminato la gara ed essere stato attivissimo nella bagarre ma deluso per i due posti persi nel corso degli ultimi due giri.

Marco Melandri:

“Ero abbastanza convinto di avere un passo migliore rispetto alle prove e così è stato. Oggi abbiamo fatto una piccola modifica, nel warm up in base ad un´idea che il team mi ha proposto, l´abbiamo affinata per la gara e si è rivelata abbastanza funzionale. Purtroppo c´era molto vento e faticavo in alcune curve perchè non ero perfettamente a posto di freno motore. Però sono contento, all´inizio avevo il ritmo dei primi poi quando Hayden ha cambiato il ritmo ho fatto un piccolo errore che mi ha fatto perdere terreno. Ho provato a rientrare ma non ci sono riuscito ed a quel punto ho preferito “tirare i remi in barca” per portare a casa un buon risultato importante dopo il difficile inverno che abbiamo trascorso. Oggi è stata una gran bella gara e sono felice per me ed il Team.”

Marco Simoncelli:

“Io ho dato il massimo e non mi sono tirato indietro. Però è stata dura perchè facevo più fatica rispetto ad ieri. Sono un pò dispiaciuto perchè negli ultimi due giri mi hanno passato Barbera ed Espargaro. Sarebbe stato bello finire ottavo ma non ci sono riuscito. Per me comunque adesso è sempre importante finire le gare ed anche qui dove non ero veloce come ieri ci sono riuscito, quindi va bene così. Adesso riordiniamo le idee per cercare di far meglio al Mugello. “

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori