MotoGP/Andrea Dovizioso: per i miei fans metterò su un bello spettacolo

- La Redazione

La MotoGP, questo fine settimana, approda al Mugello, per il quarto round del motomondiale 2010. E Andrea Dovizioso vuole regalare una bella gara ai suoi fans che si riuniranno alla Casanova Savelli

Dovizioso-prew-Mugello_R375

E’ un circuito ad alta velocità immerso tra i colli in una splendida vallata toscana, affollato dai tifosi più numerosi, entusiasti e rumorosi al mondo, tifosi più entusiasti. Il circo della MotoGP è sempre il benvenuto in Italia, perché cinque dei migliori piloti in griglia sono italiani. Tra questi Andrea Dovizioso arriva al Gran Premio di casa in perfetta forma, fresco di un risultato brillante al GP di Francia. Nella gara dello scorso anno al Mugello, l’ex Campione del Mondo 125 finì a meno di un decimo di secondo dal podio, dopo un duello divertente con il Campione del Mondo Valentino Rossi. Dovizioso è salito sul podio solo una volta al Mugello, quando ha finito terzo nel 2006 in 250, a bordo di una Honda RS250RW.

Andrea Dovizioso:

“Stiamo arrivando al Mugello in una buona situazione. Due settimane fa a Le Mans sono stato in grado di guidare veloce, abbiamo avuto una buona gara e ho finito con un grande podio finale e in più siamo stati abbastanza vicini alle due Yamaha. Penso che se fossi stato in grado di fare una qualifica migliore, avrei potuto ottenere un risultato ancora migliore. Quindi, questo risultato ci fa ben sperare anche per il Mugello che è una pista molto speciale per me. Il circuito è davvero affascinante da guidare, così difficile e impegnativo per ottenere il meglio e questo è ciò che lo rende così attraente. Inoltre il supporto dei tifosi italiani è incredibile. Mi piace tutto qui: la gente, il circuito, la Toscana, Firenze, il cibo … Non vedo l’ora di correre al Mugello. E’ anche un appuntamento speciale per i miei fans riuniti presso la Casanova Savelli, così io farò tutto il possibile per mettere su un bello spettacolo per loro questo weekend. “

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori