MotoGP/ Andrea Dovizioso: bene, ma serve un passo in più per lottare per la vittoria

- La Redazione

Dopo il bel duello con Lorenzo, un altro podio, il primo al Mugello, per Andrea Dovizioso. Ma c’è ancora da lavorare per chiudere ilgap che lo divide dal compagno di scuderia Pedrosa

Dovizioso-gara-Mugello_R375

Ora è lui l’italiano su cui puntare visto l’assenza forzata di Rossi. Con il podio conquistato al Mugello, Andrea Dovizioso si porta a sole 3 lunghezze dal terzo posto occupato da Valentino e a 7 lunghezze dal compagno di scuderia Pedrosa, ieri imprendibile per tutti al Mugello. Con la consapevolezza, per Andrea, che c’è ancora da lavorare per portare la sua Honda Repsol al livello delle Yamaha e, soprattutto, a quello raggiunto in gara da Dani.

Andrea Dovizioso:

“E’ così speciale essere sul podio al Mugello, davanti al mio pubblico di casa perché non ho mai fatto il podio in MotoGP qui, ho sempre dovuto guardarlo in TV dal box! È stata un’esperienza davvero emozionante con tutti i tifosi a sostenerci. Ho fatto una buona partenza e questo è stato davvero importante per la mia gara. Volevo finire lottando con Lorenzo perché pensavo che avrebbe potuto essere una bella battaglia fino all’ultimo giro, ma non sono riuscito a prenderlo. Ci stiamo avvicinando ai primi, non siamo lontani e dobbiamo fare il passo successivo in modo da poter lottare per la vittoria. Tre podi è un buon inizio di stagione ed è molto importante per il campionato, ed è grazie al duro lavoro che abbiamo fatto durante l’inverno e nelle prime gare. Faccio le congratulazioni a Dani per la vittoria perché aveva un ritmo incredibile, e questa è una motivazione in più per noi a fare quel passo in più per arrivare a lottare per la vittoria. “

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori