MotoGP Aragon/Stoner ritorna grande, Lorenzo giù dal podio, Valentino affonda

- La Redazione

Gara strepitosa per Casey Stoner che ritorna alla vittoria dopo un digiuno che durava dalla Malesia della scorsa stagione. Sul podio anche Pedrosa e Hayden. Fa notizia Lorenzo giù dal podio. Valentino irriconoscibile

Stoner-garaAragon_R375

Sembrava di assistere ad una gara del 2007! Nel Gran premio di Aragon, tredicesimo appuntamento e sest’ultimo della stagione, abbiamo rivisto con piacere uno Stoner galattico, che ha guidato alla sua maniera. Il pilota australiano ritorna alla vittoria dopo un digiuno che durava da parecchio, troppo, e regala un successo che mancava in casa Ducati da tanto tempo, troppo anche lì. Ma la giornata spagnola regala anche altre sorprese. Dopo una striscia impressionante di podi, Jorge Lorenzo alza bandiera bianca e ottiene il suo peggior risultato stagionale: quarto! Sale finalmente sul podio Nicky Hayden, a completare una bella giornata rosso Ducati. E Valentino? Dopo averci illuso nel warm-up, in gara sprofonda, duellando con Barbera e Simoncelli. Solo la caduta di Dovizioso gli regala un sesto posto striminzito. La gara, praticamente, è tutta alla partenza: Stoner brucia tutti, tiene a bada Lorenzo e se ne va. Pedrosa rischia prendendosi un’imbarcata alla prima curva che gli fa perdere delle posizioni. Deve rimontare ma quando si ritrova in seconda posizione il distacco rimane sempre tra il secondo- secondo e mezzo e alla fine lo spagnolo si accontenta della seconda posizione. Gran gara per Hayden che tallona per tutto il tempo Lorenzo per poi passarlo all’ultimo giro. Podio meritatissimo per l’americano, il primo dell’anno. Dietro a loro Dovizioso ingaggia una bella battaglia, negli ultimi due giri, con Ben Spies, ma sbaglia e cade. Ne approfitta Rossi, autore di una gara incolore, che sale in sesta posizione, dopo aver condotto tutta la gara a battagliare con Barbera prima e Simoncelli poi. Un week end da dimenticare e la spalla, qui, non centra proprio. Settimo un buon Simoncelli, veloce nella prima parte della gara, tanto da tenere il ritmo dei primi, salvo poi cedere nel finale. L’Italiano precede un buon Bautista con l’unica Suzuki in gara e il compagno di squadra Melandri. Chiude la top ten Espargaro.

L’ordine di arrivo del Gran Premio di Aragon

1 Casey Stoner (AUS) Ducati Marlboro Team 42’16.530

2 Dani Pedrosa (SPA) Repsol Honda Team +5.148

3 Nicky Hayden (USA) Ducati Marlboro Team +9.496

 

4 Jorge Lorenzo (SPA) Fiat Yamaha Team +9.580

5 Ben Spies (USA) Monster Yamaha Tech 3 +13.771

6 Valentino Rossi (ITA) Fiat Yamaha Team +27.330

7 Marco Simoncelli (ITA) San Carlo Honda Gresini +28.511

8 Alvaro Bautista (ITA) Rizla Suzuki +35.254

9 Marco Melandri (ITA) San Carlo Honda Gresini +35.393

10 Aleix Espargaro (SPA) Pramac Racing Team +35.467

11 Hector Barbera (SPA) Paginas Amarillas Aspar +35.522

12 Colin Edwards (USA) Monster Yamaha Tech 3 +45.360

13 Hiroshi Aoyama (JPN) Interwetten Honda MotoGP +48.319

14 Mikka Kallio (FIN) Ducati Pramac Racing Team +58.047

 

La classifica

1 Jorge LORENZO Yamaha SPA 284

2 Dani PEDROSA Honda SPA 228

3 Casey STONER Ducati AUS 155

4 Valentino ROSSI Yamaha ITA 140

5 Andrea DOVIZIOSO Honda ITA 139

6 Ben SPIES Yamaha USA 131

7 Nicky HAYDEN Ducati USA 125

8 Randy DE PUNIET Honda FRA 81

9 Marco MELANDRI Honda ITA 74

10 Marco SIMONCELLI Honda ITA 74

11 Colin EDWARDS Yamaha USA 70

12 Hector BARBERA Ducati SPA 66

13 Aleix ESPARGARO Ducati SPA 50

14 Alvaro BAUTISTA Suzuki SPA 49

15 Loris CAPIROSSI Suzuki ITA 41

16 Mika KALLIO Ducati FIN 33

17 Hiroshi AOYAMA Honda JPN 29

18 Alex DE ANGELIS Honda RSM 11

19 Roger Lee HAYDEN Honda USA 5

20 Kousuke AKIYOSHI Honda JPN 4

21 Wataru YOSHIKAWA Yamaha JPN 1

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori