MotoGP Motegi/ Jorge Lorenzo: Un circuito che mi piace. Lì la mia prima vittoria in MotoGP

- La Redazione

Per Jorge Lorenzo, reduce dal quarto posto di Argon, peggior risultato stagionale, Motegi rappresenta l’occasione per ritornare a podio e controllare Pedrosa

Lorenzo-prewMotegi_R375

L’anno scorso Motegi fu il teatro della prima vittoria in carriera, in MotoGP, per Jorge Lorenzo. Il 23enne spagnolo ama la pista giapponese e non vede l’ora di tornare sul podio, dopo averlo mancato per la prima volta in questa stagione all’ultima gara ad Aragon. Lo spagnolo guida il campionato con 56 punti di vantaggio su Dani Pedrosa, ma nonostante il divario sa che non può permettersi errori se vuole realizzare il sogno di aggiudicarsi il primo titolo mondiale della classe regina. Nelle ultime due stagioni, il GP di Motegi è stato caratterizzato dal maltempo, con le qualifiche annullate nel 2009 a causa di una pioggia torrenziale e successivamente la nube di cenere, all’inizio di quest’anno, che ha causato il rinvio della gara.

Progettato nel 1997 come pista di prova, Motegi presenta un layout quasi “geometrico”. L’asfalto offre un buon livello di grip senza essere troppo abrasivo, ma le numerose curve da seconda marcia, legate fra di loro da brevi rettilinei da percorrere in accelerazione, fanno sì che frenate e accelerazioni siano il principale prerequisito per un tempo sul giro veloce.

Jorge Lorenzo:

“Motegi è la “casa” di Yamaha e sono sempre fiero e felice di gareggiare lì. L’anno scorso ottenni la mia prima vittoria in MotoGP su quel tracciato e fu uno dei più bei momenti della mia carriera. Mi piace Motegi e penso che possa essere ancora un’ottima gara per noi. L’obiettivo è tornare sul podio ed ottenere quanti più punti possibile. Cercheremo di essere veloci fin dal venerdì e cominciare questa “tripletta” nel miglior modo possibile”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori