YOUTUBE VALENTINO ROSSI/ Video – La conferenza stampa al Wrooom 2011: “Non sono ancora in perfetta forma“

- La Redazione

In conferenza stampa al Wrooom 2011 Valentino confessa che la strada per recuperare al 100 per cento le forze sarà molto lunga.

valentinorossitutaducatiR400

In conferenza stampa al Wrooom 2011 Valentino confessa che la strada per recuperare al 100 per cento le forze sarà molto lunga.

Spopola sui Youtube il video della conferenza stampa, al Wroom 2011 a Madonna di Campiglio, di Valentino Rossi,. C’è attesa per il ritorno in pista in piena forma del “dottore”. Attesa, che per quanto riguarda la perfetta forma, sarà più lunga del previsto. «A questo punto di gennaio speravo di stare un po’ meglio, invece, con la spalla c’è tanto lavoro da fare», ha detto. In ogni caso, «sta andando tutto bene, sto rispettando tutti i tempi, anzi sto andando un po’ più veloce», ha aggiunto. «Abbiamo un lavoro da fare molto importante sulla Desmosedici, prima però devo stare bene io . Sicuramente non sarò in perfetta forma per il test di Malesia», ha aggiunto, spiegando che, adesso, la priorità consiste nel «recuperare al meglio la mobilità della spalla, per guidare la moto, per stare ben in carena in rettilineo. Per aver molta forza ci vorrà un po’ più di tempo».

Passando, poi, a parlare della sua nuova moto, si dice convinto che «la Ducati è una moto diversa da tutte le altre». La differenza risiede nel fatto che «è sotto tutti gli aspetti un prototipo», mentre quelle giapponesi «sono moto di serie che sono trasformate in moto gp. E’ concettualmente differente, va usata in un altro modo». Sulle modifiche apportate al momento, infine, spiega: «Finora abbiamo solo messo a posto la posizione di guida, e alcune parti per farmi stare più comodo. Bisognerà incontrarsi a metà strada, migliorare la Desmosedici per renderla più facile da guidare, Dall’altra parte dovrò adattarmi un po’ io e cambiare il mio stile di guida».

CLICCA >> QUI SOTTO PER IL VIDEO DI YOUTUBE DELLA CONFERENZA STAMPA DI VALENTINO
 

GUARDA IL VIDEO 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori