VALENTINO ROSSI/ Moto GP Qatar: “Mi sono divertito” dice il campione

- La Redazione

Prima giornata di test al Moto Gp del Qatar. Occhi puntati su Valentino Rossi. Il campione ha chiuso in nona posizione a 0.767 millesimi da Dani Pedrosa

valentinorossinuova_R425
Valentino Rossi, foto Ansa

Prima giornata di test al Moto Gp del Qatar. Occhi puntati su Valentino Rossi. Il campione ha chiuso in nona posizione a 0.767 millesimi da Dani Pedrosa il più veloce di queste prime prove. Per gli esperti, Valentino e Nicky Hayden hanno fatto dei progressi rispetto ai test malesi, gli ultimi effettuati.

Fiducia è la parola che ricorre di più nelle dichiarazioni di Rossi dopo il test: “Come prima giornata non è andata male, sono riuscito a guidare meglio la moto e mi sono divertito”. Ha poi aggiunto: “Anche se ho chiuso ottavo non sono comunque troppo lontano dai primi: sette decimi sono ancora un bel distacco ma comunque un progresso, anche considerando che ho fatto il tempo con gomme molto usate. Abbiamo lavorato bene sugli assetti anche se in alcuni di punti della pista non sono ancora abbastanza veloce e domani dovremo fare altre prove per migliorare. Dobbiamo progredire con la messa a punto, non c’è dubbio, ma anche io ho bisogno di fare chilometri con la Desmosedici. Per quanto riguarda la spalla sono contento perché ho un po’ più forza, e questo mi permette di guidare meglio.”

Valentino Rossi ha scherzato anche sulla caduta di queste prime prove: “Oggi ho fatto anche la mia prima caduta con la Ducati e naturalmente l’ho fatto apposta perché una “cadutina” bisogna farla prima o poi… Scherzi a parte, sono arrivato troppo veloce e ho perso il davanti: sono riuscito a non cadere mentre ero in pista, ho tenuto su la moto ma poi nella ghiaia l’ho appoggiata a terra. Niente di che comunque”. Per Nicky Hayden invece, “Abbiamo cominciato i test molto bene, poi ci siamo bloccati per diverso tempo senza riuscire a fare passi in avanti, fino a quando una modifica della posizione di guida mi ha permesso di trovare un buon feeling. Anche se in alcuni settori della pista dobbiamo ancora migliorare il comportamento della moto in curva, in altri siamo davvero a posto. Direi che va meglio rispetto alla Malesia ma domani dobbiamo assolutamente essere più veloci”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori