MOTOGP/ Prove libere, prima sessione (FP1): Stoner vola, cade Dovizioso. Pedrosa e Rossi all’inseguimento

- La Redazione

Stoner chiude in testa la prima sessione di prove libere del Moto Gp di Jerez, in Spagna. Seguono Pedrosa e Rossi. Cade Dovizioso ma è sesto. Male Capirossi.

Stoner_r400
Casey Stoner (foto Ansa)

La MotoGp incombe e gli spalti si riempiono anche in questo caldo venerdì mattina di prove libere. L’atmosfera, in Andalusia, è già caldissima in attesa dell’esito delle FP! sul circuito di Jerez. L’appuntamento odierno consacra due protagonisti: Stoner e Pedrosa, distaccati al termine dei primi 45 minuti di prove libere di solo 28 millesimi, al termine di una sessione di giri tesi più a sperimentare assetti e gomme che a ottenere tempi record. L’australiano, vincitore a Losail all’esordio con la Honda ufficiale, si è portato al comando in 1’39″551 guidando la propria RC212V in questo circuito che visibilmente esalta il suo stile di guida. Subito dietro (appunto) c’è Dani Pedrosa, un altro che la pista di Jerez ce l’ha nel sangue, visto che, su questa pista, non è mai sceso dal podio sin dalla stagione d’esordio in MotoGP.

L’atteggiamento con cui i piloti stamattina sono scesi in pista è stato eterogeneo: dal Simoncelli voglioso di far bene al Niki Hayden svogliato e che si accontenta di galleggiare in decima posizione, in attesa delle prove del pomeriggio e, soprattutto, delle qualifiche di domani. E Rossi? Il nostro Vale si becca mezzo secondo (0’526) dalle Honda di testa, recuperando moltissimo nel finale ma pagando dazio nell’ultimo settore di pista (quello più veloce).

Le altre Ducati si barcamenano attorno alla decima posizione (De Puniet è 9°, Hayden 10°, Abraham 11°, Barbera 12° e, in sedicesima posizione, Capirossi), ma la nota positiva è Marco Simoncelli, al momento in quarta posizione, che tiene dietro Jorge Lorenzo che, al curvone “Criville”, ha rischiato di essere disarcionato dalla moto, restando in piedi per miracolo. Ha fatto meglio (si fa per dire) Dovizioso, che nello stesso punto non è riuscito nel miracolo fatto da Lorenzo: anteriore che parte e lui per le terre rovinosamente: il ragazzo si rialza subito e sta bene; si consolerà con il sesto tempo davanti a Ben Spies e Colin Edwards. L’appuntamento è alle 14 per la seconda sessione di prove libere di MotoGp del Gran Premio di Spagna sul corcuito di Jerez de la Frontera.

CLICCA SUL SIMBOLO > PER LEGGERE I TEMPI E I DISTACCHI DELLA PRIMA SESSIONE DI PROVE LIBERE DELLA MOTOGP IN SPAGNA

Pos. Num. Rider Nation Team Bike Km/h Time Gap 1st/Prev.
1 27 Casey STONER AUS Repsol Honda Team Honda 277.1 1’39.551
2 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 270.6 1’39.579 0.028 / 0.028
3 46 Valentino ROSSI ITA Ducati Team Ducati 274.4 1’40.077 0.526 / 0.498
4 58 Marco SIMONCELLI ITA San Carlo Honda Gresini Honda 275.9 1’40.176 0.625 / 0.099
5 1 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 268.3 1’40.420 0.869 / 0.244
6 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Repsol Honda Team Honda 277.0 1’40.429 0.878 / 0.009
7 11 Ben SPIES USA Yamaha Factory Racing Yamaha 278.3 1’40.887 1.336 / 0.458
8 5 Colin EDWARDS USA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 273.1 1’41.063 1.512 / 0.176
9 14 Randy DE PUNIET FRA Pramac Racing Team Ducati 272.0 1’41.064 1.513 / 0.001
10 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 271.8 1’41.233 1.682 / 0.169
11 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing Ducati 269.5 1’41.398 1.847 / 0.165
12 8 Hector BARBERA SPA Mapfre Aspar Team MotoGP Ducati 271.4 1’41.601 2.050 / 0.203
13 7 Hiroshi AOYAMA JPN San Carlo Honda Gresini Honda 271.6 1’41.816 2.265 / 0.215
14 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 270.3 1’41.949 2.398 / 0.133
15 24 Toni ELIAS SPA LCR Honda MotoGP Honda 279.3 1’42.157 2.606 / 0.208
16 65 Loris CAPIROSSI ITA Pramac Racing Team Ducati 273.8 1’42.313 2.762 / 0.156
17 21 John HOPKINS USA Rizla Suzuki MotoGP Suzuki 275.2 1’42.538 2.987 / 0.225


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori