MOTOGP/ Gp di Spagna: Rossi cade addosso a Stoner! Simoncelli butta via la gara, Lorenzo gode

- La Redazione

Il Gran Premio di MotoGp in Spagna ha uno sviluppo davvero imprevedibile alla vigilia. La pioggia si abbatte sul circuito e la gara diventa imprevedibile.

rossi_ducati_R400
Valentino Rossi (foto Ansa)

Il Gran Premio di MotoGp in Spagna ha uno sviluppo davvero imprevedibile alla vigilia. La pioggia si abbatte sul circuito e la gara diventa imprevedibile. Valentino Rossi fa un grandissimo avvio di gara e scatta dalla dodicesima posizione fino ad insidiare il secondo posto di Stoner. Valentino e la sua Ducati fremono, vogliono attaccare e non hanno proprio la pazienza di aspettare, forse pensando che se Stoner avesse preso il largo non lo avrebbero più raggiunto, tanto da cercare un attacco davvero impossibile.E qui accade il primo fattaccio: Rossi ci prova e cerca di passare il rivale ma sbaglia e trascina con sè in una rovinosa caduta Stoner.Per l’australiano non c’è alternativa al ritiro e ai box sfoga tutta la sua rabbia, mentre Valentino rimonta in sella e cerca di recuperare, ma finirà soltanto quinto. E forse varranno a poco le scuse che Rossi ha fatto personalmente a Stoner entrando nel paddock Honda a fine gara per un momento di follia che davvero pochi si sarebbero aspettati dal pluricampione del mondo.

Ma se parliamo di follia non possiamo citare Marco Simoncelli. Problemi alle gomme, così le voci di corridoio “scusano” la prestazione di Sic e Dovizioso (finirà ultimo a un giro), ma davvero ci convince poco. Simoncelli era al comando solitario e con un margine di quasi tre secondi sul maiorchino Lorenzo che ha svolto per tutto il Gp una gara ordinata e molto accorta. Poi la pazzia. In curva si sbilancia troppo sulla sua Honda, un attimo di panico, una frenata istintiva dell’anteriore che si blocca. In una frazione di secondo la moto diventa un cavallo imbizzarrito e Simoncelli viene catapultato in aria. La caduta non ha conseguenze per il pilota, se non un ritiro davvero scellerato viste le premesse. Se Valentino Rossi è bocciato per la sua manovra azzardata su Stoner, di sicuro Simoncelli dovrà attendere ancora prima di entrare tra i top-rider di questa MotoGp. E anche chi vede nel simpatico capellone l’erede in pectore del pesarese forse oggi avrà masticato amaro.Ma in questo gran premio di Spagna le cadute sono state all’ordine del giorno. Anche Edwards è finito a terra negando alla Yamaha una inaspettata e imprevedibile doppietta finale. Il podio si configura così: Lorenzo, primo, Pedrosa, secondo, e Hayden terzo. Valentino Rossi soltanto quinto a oltre un minuto. Brutto affare, dunque, per molte scuderie e l’unico che ride – sornione – sembra proprio essere lui, Jorge Lorenzo. Forse è troppo presto per dare per spacciato il campione del mondo motogp in carica…

Pos. Points Num. Rider Nation Team Bike Km/h Time/Gap
1 25 1 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 141.0 50’49.046
2 20 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 140.1 +19.339
3 16 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 139.7 +29.085
4 13 7 Hiroshi AOYAMA JPN San Carlo Honda Gresini Honda 139.6 +29.551
5 11 46 Valentino ROSSI ITA Ducati Team Ducati 138.2 +1’02.227
6 10 8 Hector BARBERA SPA Mapfre Aspar Team MotoGP Ducati 137.9 +1’08.440
7 9 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing Ducati 137.7 +1’14.120
8 8 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 137.4 +1’19.110
9 7 24 Toni ELIAS SPA LCR Honda MotoGP Honda 136.4 +1’42.906
10 6 21 John HOPKINS USA Rizla Suzuki MotoGP Suzuki 136.2 +1’48.395
11 5 65 Loris CAPIROSSI ITA Pramac Racing Team Ducati 136.0 +1’51.876
12 4 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Repsol Honda Team Honda 133.6 1 Lap
Not Classified
    5 Colin EDWARDS USA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 140.0 1 Lap
    11 Ben SPIES USA Yamaha Factory Racing Yamaha 141.3 3 Laps
    14 Randy DE PUNIET FRA Pramac Racing Team Ducati 140.3 11 Laps
    58 Marco SIMONCELLI ITA San Carlo Honda Gresini Honda 143.9 16 Laps
    27 Casey STONER AUS Repsol Honda Team Honda 144.0 20 Laps


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori