YOUTUBE/ Video MotoGp rissa e scuse Stoner-Valentino Rossi: più ambizione che talento

- La Redazione

Scintille tra i due piloti: tutto nasce da una manovra di Valentino che mette fuori gioco il pilota australiano. A fine gara le scuse anche se pare che Stoner sia rimasto molto freddo

Rossi_Valentino_Ducati_R400
Valentino Rossi (Foto Ansa)

Ogni domenica uno scontro, una rissa. Dopo quella di settimana scorsa tra Max Biaggi e Melandri, oggi è il turno di Casey Stoner e Valentino Rossi. Valentino sorpassa Casey ma le due moto entrano in collissione: entrambi i piloti cadono a terra ma Rossi riesce a ripartire mentre l’australiano deve ritirarsi dal gran premio. Stoner però è visibilmente arrabbiato e nel giro successivo si mette a bordo pista e al passaggio del pilota di Pesaro lo applaude in maniera ironica. Subito dopo la fine del granpremio Valentino si precipita nei box della Honda per chiedere scusa al suo avversario che però sembra avere risposto in maniera distaccata. «Va meglio la tua spalla… Ovviamente la tua ambizione ha superato il tuo talento» (Obviously your ambition outweighs your talent). «Io sentivo che dovevo scusarmi – ha detto successivamente Rossi ai giornalisti che gli chiedevano un commento sull’espisodio – quello che pensa lui a me interessa poco. Se dice certe cose, si vede che non sa chi sono». Episodio che sembra terminato qui ma la rivalità tra i due sembra continuare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori