DIRETTA/ MotoGP, qualifiche del Gran Premio di Gran Bretagna a Silverstone: segui e commenta live in tempo reale

- La Redazione

Le qualifiche del Gran Premio di MotoGp di Gran Bretagna sul circuito di Silverstone si aprono come le precedenti sessioni di prove libere sotto il segno di Casey Stoner

Stoner_Honda_R400-1
Casey Stoner (Foto Ansa)

Le qualifiche del Gran Premio di MotoGp di Gran Bretagna sul circuito di Silverstone si aprono come le precedenti sessioni di prove libere sotto il segno di Casey Stoner e della Honda. E purtroppo nel segno di una Ducati in confusione totale con Valentino Rossi prigioniero del fondo classifica e un Nicky Hayden che pure autore di un discreto settimo posto è l’unico pilota ad essere peggiorato rispetto ai tempi fatti segnare in FP1. E di un mezzo secondo buono. Resta da valutare la situazione del meteo. nel momento in cui scriviamo, l’umidità è molto bassa e nel cielo ci sono ampi squarci di sereno. Tuttavia spira ancora un vento decisamente importante (siamo sui 7km/h) che tende a mescolare le carte, anche se è diminuito rispetto alla mattinata. Staremo a vedere se le qualifiche di questa nuova sfida di MotoGp saranno bagnate, ma al momento l’opzione è da escludere.
Dicevamo della grandissima prestazione di Casey Stoner durante questa terza sessione di prove libere di MotoGp. Senza troppo forzare, almeno a quanto ci è parso, Casey ha lanciato la sua Honda a poco meno di due decimi dal record della pista, segnato nel 2010 da Jorge Lorenzo in occasione della pole: 2:03:308 per Lorenzo, 2:03:487 per Stoner. Facile prevedere che Stoner sbriciolerà questo primato tra qualche minuto. Marco Simoncelli è parso in crescita soprattutto negli ultimi minuti delle libere e si è piazzato secondo a poco più di due decimi. In crescita anche le Yamaha e in particolare quella di Spies che ha abbattuto di oltre un secondo il tempo fatto segnare nelle prime libere. Dovizioso, sesto, ci è parso ancora poco a suo agio e con una Repsol così competitiva decisamente la sua prestazione è sotto la sufficienza. Lo aspettiamo a lottare con i primi, o quantomeno lo vorremmo davanti alla Yamaha Tech 3. Le Honda ufficiali hanno dato anche prova di avere qualche spunto in più a livello di motore, forse anche per il lavoro sulla trazione che è stato fatto dal team, perchè hanno tenuto una media (delle velocità di punta) di oltre 309 km/h arrivando anche oltre i 310 km/h. La prima Yamaha è quella di Jorge Lorenzo con 305.7 km/h di media del top speed mentre la Ducati di Valentino Rossi è soltanto dodicesima in questa classifica. Questo ci fa anche dire che Lorenzo, capace di grandissime prestazioni grazie a una guida pulitissima anche senza grandi spunti del suo motore, può tranquillamente aspirare al terzo posto in griglia, se non – sfruttando qualche errore – addirittura a qualcosa di più. Chiaro che non può essere men che perfetto, ma i margini ci sono. Per quanto riguarda l’analisi dei parziali, vediamo che Stoner soffre solo nel T3, mentre è il migliore nel resto del circuito, in particolare nel secondo e quarto settore. Sconfortanti invece gli intertempi di Rossi, che globalmente ha migliorato dalla prima sessione di prove libere di soli sei decimi il suo tempo in questo circuito di MotoGp. Tra poco avremo i verdetti che contano, e si formerà la griglia di partenza. In gara, certo, tutto può essere diverso da quanto visto fino ad ora, ma a meno di novità eclatanti o di sconvolgimenti meteo Stoner Simoncelli e Lorenzo saranno i protagonisti annunciati di questo Gran Premio di Gran Bretagna di MotoGp a Silverstone. Ed ora via alle qualifiche…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori