MotoGP: Rossi “A Silverstone con un piccolo gap di svantaggio”

- La Redazione

Si avvicina la gara di Silvestrone, sesta tappa del mondiale MotoGp 2011. Valentino Rossi fa il suo esordio sulla pista inglese dopo che l’anno scorso saltò la gara per infortunio.

valerossiducati4
Valentino Rossi

Si avvicina a grandi passi il sesto appuntamento con il mondiale Moto Gp che, per l’occasione, farà tappa a Silverstone, in una pista rimodernata per l’occasione con la nascita della nuovissima struttura nominata The Wing, che ha portato allo spostamento del traguardo e dell’uscita dai Box. Si tratterà quindi di una gara sotto un certo punto di vista, nuova per tutti i corridori, ma in particolar modo per Valentino Rossi che, infortunato nella scorsa stagione, non ha mai corso su questo tracciato in gare ufficiali e si è dovuto accontentare di una manciata di giri nei test con una Superbike. Una gara dunque insidiosissima, in cui il favorito, neanche a dirlo, sarà il solito Casey Stoner, l’australiano nonostante la caduta rimediata nella seconda tappa del motomondiale in Spagna, ha inanellato una serie di risultati impressionanti che lo fanno apparire agli occhi di tutti come il favorito. Non bisogna però sottovalutare il campione in carica, e attualmente leader della classifica piloti Jorge Lorenzo, lo spagnolo, in sella alla sua Yamaha, pare infatti essere l’unico pilota, non di casa Honda, capace di lottare per la vittoria finale sino al termine della stagione. Da tenere d’occhio inoltre gli italiani Dovizioso e Simoncellli, sempre in lotta per le prime posizioni e pronti a sfruttare un qualsiasi errore dei due mostri lì davanti. Pedrosa invece non dovrebbe essere della gara neanche sul suolo inglese, nonostante ciò i vertici della Repsol non lo sostituiranno con Aoyama, ma disporranno sulla griglia di partenza solo due moto invece delle canoniche tre. Si tratterà però di una week end molto importante in casa Ducati; con Valentino Rossi chiamato all’impegnativo doppio compito di interpretare al meglio il tracciato di Silverstone e di lavorare sulla messa a punto della Moto. In merito al difficile week end che lo aspetta, il dottore si è poi espresso attraverso il comunicato ufficiale Ducati: “Silverstone è una gran pista, difficile e molto veloce. Venerdì comincerò con un piccolo gap perché purtroppo l’anno scorso non vi ho corso e quindi non ho mai girato con la MotoGP, ho fatto solo una ventina di giri con una 1198 da strada.”

Ed ancora: “Dovrò imparare bene e rapidamente la pista che è molto tecnica, con diversi punti ciechi dove le traiettorie sono molto importanti. Una cosa che si aggiunge al lavoro sulle regolazioni della moto. Comunque vediamo, stiamo capendo sempre di più come agire sulla messa a punto della GP11 mentre, contemporaneamente, in Ducati continua il lavoro di sviluppo. Ci resta ancora da fare ma le aree su cui lavorare ci sono chiare e siamo tutti concentrati e determinati a migliorare”



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori