MOTOGP/ La griglia di partenza del Gran Premio di Malesia 2012 (Sepang) dopo le qualifiche. Lorenzo in pole position

- La Redazione

Jorge Lorenzo ha conquistato la pole position del Gran Premio della Malesia di MotoGp a Sepang davanti a Pedrosa e al nostro Dovizioso. Male invece Rossi. Risultati e griglia di partenza.

Lorenzo_Aragon
Jorge Lorenzo (Infophoto)

Ancora una volta Jorge Lorenzo. Con un tempo di 2’00”334, il pilota numero 99 della Yamaha ufficiale partirà dalla prima fila in pole position anche a Sepang, per il Gran Premio della Malesia della MotoGp. Grande spettacolo nel sabato malese, anche se con poche novità: ancora una volta, a lottare per le prime due posizioni sono stati Lorenzo e il suo connazionale Daniel Pedrosa (Honda Hrc), che alla fine si è dovuto ‘accontentare’ della seconda piazza. A Sepang infatti i due contendenti per il titolo iridato si sono dati battaglia fin dalla prima parte della sessione, mettendo subito in chiaro che per tutti gli altri ci sarebbero state poche speranze. Con soddisfazione possiamo però sottolineare che a completare la prima fila ci sarà Andrea Dovizioso, che ha portato la sua Yamaha Tech 3 in terza posizione. Le qualifiche sono da sempre il punto debole del ‘Dovi’, e vederlo invece questa volta nelle prime posizioni già dal sabato ci fa davvero ben sperare. Anzi, Dovizioso è arrivato a soli 39 millesimi da Pedrosa – a sua volta in ritardo di 194 millesimi da Lorenzo: chissà se questa volta sarà possibile andare oltre il terzo gradino del podio. In quarta posizione scatterà Casey Stoner, ottimo piazzamento per lui considerando i problemi fisici. Sono loro due i piloti che potrebbero fare i guastafeste nel solito show spagnolo, che vede Pedrosa impegnato per cercare di colmare i 28 punti di ritardo dal rivale. Completano la seconda fila Cal Crutchlow e Ben Spies, mentre per trovare Valentino Rossi dobbiamo scendere addirittura in undicesima posizione (poco meglio Hayden, nono). Valentino è caduto all’inizio delle prove alla curva 1: una innocua scivolata, con però segni di chiaro nervosismo quando ha tirato la maglia all’addetto che lo stava aiutando a spingere la sua Ducati, reo di farlo troppo lentamente. Rossi è quindi rientrato ai box, tornando a girare circa dieci minuti dopo, ma con risultati mediocri, beccando quasi un secondo e mezzo dalla pole. Tra le Crt, ci sono da registrare per i piloti italiani il 15° posto di Michele Pirro, il 17° di Danilo Petrucci e il 19° di Roberto Rolfo. Il colombiano Hernandez (Bqr), infine, non ha partecipato alle qualifiche e domani non correrà il gran premio per il riacutizzarsi del dolore alla spalla sinistra, lussata a Motegi una settimana fa.

In Moto2 la pole position è andata a Pol Espargaro (Kalex) in 2’07″039. Lo spagnolo ha preceduto il britannico Scott Redding e il leader del Mondiale Marc Marquez. Male gli italiani, con Andrea Iannone undicesimo, una posizione davanti a Simone Corsi. Il colpo a sorpresa è però arrivato dalla Moto3: la pole position è andata a sorpresa all’idolo di casa Zulfahmi Khairuddin, che proprio oggi compie 21 anni e che regala alla Malesia la prima pole della storia nel Motomondiale, battendo di 266 millesimi Folger e di 714 Cortese. Anche in questa classe, nessun italiano nei primi dieci: il migliore è stato Antonelli, 12°; subito dietro c’è Tonucci. Fenati, 17°, è stato condizionato da una caduta.

Pos. Num. Rider Nation Team Bike Km/h Time Gap 1st/Prev.
1 99 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 323.8 2’00.334  
2 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 325.9 2’00.528 0.194 / 0.194
3 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 324.6 2’00.567 0.233 / 0.039
4 1 Casey STONER AUS Repsol Honda Team Honda 321.6 2’00.811 0.477 / 0.244
5 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 320.0 2’01.178 0.844 / 0.367
6 11 Ben SPIES USA Yamaha Factory Racing Yamaha 320.3 2’01.185 0.851 / 0.007
7 8 Hector BARBERA SPA Pramac Racing Team Ducati 316.4 2’01.294 0.960 / 0.109
8 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 322.6 2’01.491 1.157 / 0.197
9 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 323.3 2’01.526 1.192 / 0.035
10 19 Alvaro BAUTISTA SPA San Carlo Honda Gresini Honda 320.3 2’01.640 1.306 / 0.114
11 46 Valentino ROSSI ITA Ducati Team Ducati 322.8 2’01.783 1.449 / 0.143
12 41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 304.7 2’02.842 2.508 / 1.059
13 14 Randy DE PUNIET FRA Power Electronics Aspar ART 306.2 2’03.389 3.055 / 0.547
14 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing Ducati 313.6 2’03.774 3.440 / 0.385
15 51 Michele PIRRO ITA San Carlo Honda Gresini FTR 300.5 2’04.152 3.818 / 0.378
16 77 James ELLISON GBR Paul Bird Motorsport ART 303.9 2’04.515 4.181 / 0.363
17 9 Danilo PETRUCCI ITA Came IodaRacing Project Ioda-Suter 300.8 2’04.726 4.392 / 0.211
18 5 Colin EDWARDS USA NGM Mobile Forward Racing Suter 306.1 2’04.941 4.607 / 0.215
19 84 Roberto ROLFO ITA Speed Master ART 303.1 2’05.100 4.766 / 0.159
20 22 Ivan SILVA SPA Avintia Blusens BQR 299.1 2’05.921 5.587 / 0.821

(Mauro Mantegazza)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori