DIRETTA LIVE/ MotoGp, il Gran Premio d’Australia 2012 a Phillip Island: la gara in temporeale

- La Redazione

Segui e commenta in diretta la gara del Gran Premio d’Australia della MotoGp a Phillip Island: Casey Stoner parte dalla pole position ed è il grande favorito. Valentino Rossi parte ottavo.

stoner_gp_r400
Stoner (Infophoto)

Questa mattina, ancora prima dell’alba in Italia (alle 6.00) scatta a Phillip Island il Gran Premio d’Australia della classe MotoGp. Questo è uno degli appuntamenti più attesi della stagione, per la bellezza del luogo e della pista, amata da tutti i tifosi, anche se non si corre in una stagione meteorologicamente ideale, e anche se dal 2007 ad oggi a vincere è sempre stato un solo pilota. Con la Ducati o con la Honda, a festeggiare è sempre stato il padrone di casa Casey Stoner, che anche quest’anno parte favorito visto che scatta dalla pole position e visti i distacchi che ha saputo infliggere agli avversari. Forse si interromperà l’egemonia spagnola, anche se Jorge Lorenzo (secondo) e Dani Pedrosa (terzo) lotteranno per l’obiettivo più importante, ovvero il titolo iridato: il pilota della Yamaha ha 23 punti di vantaggio, e vorrebbe chiudere la pratica già oggi. Pedrosa punta invece a far proseguire la contesa fino a Valencia, fra due settimane. Per l’Italia invece ci sono Andrea Dovizioso sesto e Valentino Rossi ottavo, sperando che in gara possano recitare da protagonisti (clicca qui per la cronaca delle qualifiche e la griglia di partenza della corsa).

Dopo aver dominato le qualifiche, Casey Stoner commenta così la sua pole position: “E’ stato un crescendo in queste ultime gare ed è bello essere in pole nel gran premio di casa, domenica spero di trasformare questa pole in un successo. La moto ha funzionato bene sin da venerdì e anch’io ho ritrovato un buon feeling. Non è stato facile, sono uscito con la gomma dura e non avevo ancora completato un giro, quando la moto mi ha sbalzato alla curva Honda. Nella caduta ho cercato di proteggere la gamba, che fortunatamente non ha preso colpi. Sono atterrato sull’anca sinistra, che adesso è indolenzita, ma domani spero di non aver problemi. La moto ha lavorato bene e abbiamo un buon passo gara, avrei voluto fare qualche altro piccolo cambiamento, ma abbiamo perso tempo a seguito della caduta. Desidero ringraziare tutti i tifosi che sono venuti qui nonostante il tempo”. Più di così non poteva fare Jorge Lorenzo, che si accontenta del secondo posto in griglia: “Casey qui è di un altro pianeta. Guida in totale scioltezza, con tante derapate. Va sempre al massimo, e’ difficile stargli dietro anche si ci siamo avvicinati. Ho fatto un buon giro con la gomma morbida e la seconda posizione è un risultato positivo. Sarà importante rimanere incollato a Casey alla prima curva e provare a tenere il passo per un paio di giri”. Pedrosa invece dovrà provare ad attaccare: “Ho provato diverse soluzioni sulla moto per sentirmi più comodo, ma per la prima metà della sessione non hanno dato i risultati sperati. Non sono stato in grado di migliorare il mio tempo con la prima gomma morbida e nel primo giro dell’ultima uscita, quando stavo andando più veloce, è iniziato a piovere, impedendomi di spingere ulteriormente. Penso di aver trovato una buona messa a punto per la gara di domani, Casey è irraggiungibile, ha fatto un altro sport questo fine settimana. Il mio passo è simile a quello di Lorenzo così spero di essere costante e battagliare con lui per tenere aperta la lotta per il titolo fino al round finale di Valencia”. Così Valentino Rossi: “E’ andata abbastanza bene, sono stato piuttosto veloce e non sono così lontano come passo da Bautista. Non dobbiamo fare capriole per l’ottavo posto, ma proveremo a fare una buona gara. Penso che non potremo lottare per la vittoria, ma se riesco a stare con i primi fin all’inizio, nella seconda parte della gara posso fare bene. Meteo permettendo. Anche con gomme usate riesco a fare tanti giri e con tempi interessanti. Questo è buono per la gara. Mentre in qualifica ho spinto bene con la gomma nuova. Partire in terza fila era più o meno il nostro obiettivo. Inoltre sono davanti ad Hayden, ma sarà una gara lunga con condizioni meteo variabili. E’ comunque meglio del weekend negativo che abbiamo avuto qui lo scorso anno, dove ci siamo persi provando cose che poi non hanno funzionato”.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori