MOTOGP/ Casey Stoner annuncia il ritiro a fine stagione. Rossi: perdo un grande rivale, ma io continuo

- La Redazione

Casey Stoner ha annunciato che si ritirerà dalla MotoGp al termine del Mondiale 2012, e lo ha confermato anche la Honda su Twitter: motomondiale sottosopra. Rossi invece prosegue…

stoner_casey_moto_r400
Casey Stoner (Infophoto)

La MotoGp è scossa dal clamoroso annuncio di Casey Stoner: l’australiano della Honda Hrc, campione del Mondo in carica e leader anche della classifica iridata 2012 con due successi nei primi tre Gran Premi, ha dichiarato che questa sarà la sua ultima stagione nel Motomondiale, e che dunque ha deciso di ritirarsi al termine del campionato 2012. Oggi pomeriggio, alla vigilia delle prime prove libere del Gran Premio di Francia sul circuito di Le Mans, l’iridato Casey Stoner ha infatti dichiarato: “Mi ritirerò alla fine del 2012. Era due anni che pensavo a questa decisione”. La decisione è stata confermata anche dallo stesso Repsol Honda Team, che sul proprio profilo ufficiale di Twitter ha scritto questo messaggio: “Casey ha appena annunciato che il 2012 sarà il suo ultimo anno nel Campionato MotoGP. Speriamo che abbia un anno fantastico!”.

D’altronde, il rapporto tra Casey Stoner e il mondo del motociclismo non è mai stato molto semplice: fenomenale alla guida della moto, Casey Stoner non lo è altrettanto in numerosi altri aspetti che fanno necessariamente parte della vita di un pilota, a partire dai test e dalle sessioni di prove libere, che già sembrano interessare molto meno all’australiano rispetto alla gara. Ma soprattutto Stoner non ha mai gradito molto tutto quello che fa da contorno, facendo una vita piuttosto ritirata. Questa sua attitudine si è ulteriormente accentuata negli ultimi mesi, da quando cioè l’adorata moglie Adriana lo ha reso padre di Alessandra Maria (curiosamente nata il 16 febbraio, lo stesso giorno di Valentino Rossi). Nella sua carriera inoltre ci sono stati alcuni episodi che sono rimasti avvolti nel mistero, in particolare il malessere che caratterizzò parte della stagione 2009 (quando era ancora alla Ducati) e che culminò con la mancata partecipazione ai Gran Premi di Brno, Indianapolis e Misano, ma anche il dolore al braccio che lo avrebbe penalizzato quest’anno in Qatar. Quel che è certo è che per tutti gli appassionati rimarrà il rammarico di dover già salutare, all’età di soli 27 anni – infatti è nato il 16 ottobre 1985 – uno dei più grandi campioni di sempre, vincitore del titolo della MotoGp nel 2007 con la Ducati e con la Honda nel 2011, e di 42 Gran Premi finora: numeri che potrà ancora migliorare in questa stagione. Per fortuna almeno Valentino Rossi non lascerà…

Il Dottore infatti ha voluto commentare subito il clamoroso annuncio del grande rivale, e queste sono state le sue parole: “Senza Stoner mancherà un grande rivale. Io continuerò a correre in MotoGP sia nel 2013 che nel 2014”. Smentite dunque tutte le voci di un suo possibile ritiro, ma anche di un passaggio alla Superbike. Il “giovane” saluta, il “vecchio” rimane: a Le Mans non si parlerà di altro.

 

(Mauro Mantegazza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori