MOTOGP/ Gran Premio di Francia 2012 (Le Mans): la cronaca e la classifica (ordine di arrivo)

- La Redazione

Lorenzo domina sul bagnato di Le Mans e si prende la testa del Mondiale, ma la notizia è la gara sensazionale di Valentino Rossi, che chiude al secondo posto dopo un duello epico con Stoner.

ducati_rossiR400
Valentino Rossi

Jorge Lorenzo vince, anzi domina, il Gran Premio di Le Mans in Francia, quinta prova del Motomondiale del 2012; ma la notizia, quella vera, è il secondo posto di Valentino Rossi, che torna sul podio dopo un anno (proprio qui era giunto terzo nel 2011) e per una volta vive una giornata stile vecchi tempi, con una moto che sulla pista bagnata diventa competitiva ai massimi livelli: il Dottore ci mette del suo e, dopo uno straordinario duello con Casey Stoner, si prende la seconda piazza che fa tanto morale e accende tutti i tifosi di Valentino, che adesso sperano in risultati migliori. La gara inizia con Lorenzo che prende subito il comando passando Pedrosa e Stoner, e non lo molla più fino alla fine: il suo distacco assume sempre più margine, fino a toccare gli 8 secondi, nonostante Stoner provi a recuperare. Ma si capisce subito che Rossi è in palla: il Dottore prima passa e stacca un Pedrosa in evidente difficoltà, poi prende anche le due Yamaha di Dovizioso e Crutchlow, e se le porta dietro. Sorpassi e controsorpassi, poi Valentino si prende la terza piazza e attacca Stoner che rallenta: lo prende, lo passa una volta ma l’australiano risponde, poi all’ultimo giro con una staccata da paura passa definitivamente, alungando sul rivale e prendendosi il podio numero 176. Un duello dai sapori antichi, dicevamo.

“Avevo il casco nuovo, ci ho messo un po’ ad aprirlo ma quando ci sono riuscito ho preso ritmo; dietro Dovizioso tirava, io però ho capito che avevo il passo giusto e ci ho provato. Poi è stato bello, c’è stata anche un po’ di bagarre vecchio stile. Sono contento per me e per tutti i ragazzi della Ducati, adesso speriamo di fare bene anche sull’asciutto”. Così Valentino Rossi al termine della gara ha espresso tutta la sua soddisfazione per il ritorno ad alti livelli, anche se per ora su gara singola. Soddisfatto anche Casey Stoner: “E’ già tanto che sono rimasto sulla moto, da metà gara ho cominciato ad avere problemi. Il duello con Rossi? E’ stato divertente, io mi diverto a duellare così, è stato corretto, non ci sono stati episodi strani”. Rossi arriva a quasi 10 secondi da Lorenzo e ne rifila più di uno a Stoner. Staccatissimi tutti gli altri: Pedrosa arriva a 29 secondi dal connazionale. In classifica generale, Lorenzo prende il largo con 90 punti, seguito da Stoner con 82; sempre terzo Pedrosa con 65 punti, poi staccati Crutchlow con 45 punti e Dovizioso con 44. Passo avanti di Rossi: i venti punti di oggi lo spingono fino alla sesta posizione con 42 punti. 

Pos. Points Num. Rider Nation Team Bike Km/h Time/Gap
1 25 99 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 141.6 49’39.743
2 20 46 Valentino ROSSI ITA Ducati Team Ducati 141.1 +9.905
3 16 1 Casey STONER AUS Repsol Honda Team Honda 141.0 +11.298
4 13 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 140.2 +29.361
5 11 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 140.0 +32.477
6 10 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 140.0 +32.842
7 9 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 138.8 +59.759
8 8 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 138.5 +1’05.152
9 7 8 Hector BARBERA SPA Pramac Racing Team Ducati 138.4 +1’07.846
10 6 19 Alvaro BAUTISTA SPA San Carlo Honda Gresini Honda 138.2 +1’13.193
11 5 77 James ELLISON GBR Paul Bird Motorsport ART 137.6 +1’26.663
12 4 54 Mattia PASINI ITA Speed Master ART 137.5 +1’27.633
13 3 41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 135.8 1 Lap
14 2 51 Michele PIRRO ITA San Carlo Honda Gresini FTR 135.4 1 Lap
15 1 68 Yonny HERNANDEZ COL Avintia Blusens BQR 135.0 1 Lap
16   11 Ben SPIES USA Yamaha Factory Racing Yamaha 133.1 1 Lap
17   7 Chris VERMEULEN AUS NGM Mobile Forward Racing Suter 131.3 2 Laps
18   22 Ivan SILVA SPA Avintia Blusens BQR 126.8 2 Laps
Not Classified
    9 Danilo PETRUCCI ITA Came IodaRacing Project Ioda 137.3 4 Laps
    14 Randy DE PUNIET FRA Power Electronics Aspar ART 130.5 6 Laps
    17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing Ducati 133.1 17 Laps


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori