MOTOGP/ La griglia di partenza del Gran Premio del Portogallo 2012 (Estoril) dopo le qualifiche

- La Redazione

Cronaca, tempi e risultati delle qualifiche del Gran Premio del Portogallo a Estoril: Casey Stoner in pole davanti a Daniel Pedrosa e Cal Crutchlow. Rossi nono, incidente per Edwards

Stoner_CurvaR400
Casey Stoner (Infophoto)

A Estoril la sessione delle prove ufficiali di qualifica per il Gran Premio del Portogallo di domani si sono chiuse nel segno della coppia della Honda Hrc, anche se le Yamaha hanno dimostrato grande consistenza e domani saranno sicuramente protagoniste. Comunque, in pole position troviamo Casey Stoner, che ha preceduto di 13 piccolissimi ma decisivi millesimi il compagno di scuderia Daniel Pedrosa. A seguire – come detto – il terzetto delle Yamaha, guidato da un Cal Crutchlow che ormai non è più una sorpresa, anche se forse in pochi pensavano che potesse arrivare davanti a Jorge Lorenzo, quarto a sua volta davanti a Ben Spies. Segue Bautista, e al settimo posto troviamo Andrea Dovizioso, autore di prove discrete pur se è stato il peggiore dei piloti Yamaha. Dopo il Dovi troviamo il terzetto Ducati, con Barbera – ottavo – che ha preceduto i due piloti ufficiali, e Valentino Rossi che almeno è riuscito a sopravanzare Nicky Hayden. Le qualifiche hanno però vissuto anche un momento drammatico quando Randy De Puniet è scivolato e ha travolto l’incolpevole Colin Edwards, che ha avuto la peggio picchiando pesantemente la testa sull’asfalto e rompendosi la clavicola. 

Tutte le qualifiche sono vissute sul duello Honda-Yamaha: lo schema era sempre lo stesso, con le Hrc migliori per gran parte della pista (fino al terzo e ultimo intertempo) e le Yamaha a rimontare nel tratto finale. La battaglia è andata avanti con Stoner portacolori della Honda – Pedrosa è stato a lungo nelle retrovie – mentre per la Yamaha si alternavano validamente Lorenzo (a lungo in pole), Spies e il sempre più ambizioso Crutchlow. Tutto questo a dimostrazione della grande consistenza delle moto Yamaha, ufficiali o Tech 3 che fossero. Nell’ultima parte della sessione si è fatto vivo anche Pedrosa e la lotta si è definitivamente infiammata, anche se a 11 minuti e 40 secondi dal termine le prove sono state interrotte per il brutto incidente di De Puniet ed Edwards, che ha tenuto tutti con il fiato sospeso per alcuni interminabili attimi in cui l’americano rimaneva a terra immobile. Per fortuna alla fine l’infortunio è stato ridimensionato, e abbiamo potuto vivere il gran finale delle qualifiche. In questa ultima fase sono uscite le Honda, con il duello che si è ridotto a Stoner-Pedrosa e l’australiano che ha infine avuto la meglio per 13 millesimi. La Yamaha comunque ha un ottimo passo gara e potrà far valere la sua superiorità nel tratto finale del circuito: speriamo ne possa beneficiare anche Dovizioso. Le Ducati hanno dato vita a una bagarre interna che alla fine ha visto appunto prevalere Barbera sui piloti ufficiali, che dovranno sperare soprattutto nelle novità che saranno provate lunedì (come ricorda Giovanni Zamagni, clicca qui per leggere). Per gli italiani che guidano una Crt, ricordiamo che Michele Pirro ha chiuso 16esimo, Mattia Pasini 17esimo e Danilo Petrucci 20esimo.

1 1 Casey STONER AUS Repsol Honda Team Honda   1’37.188  
2 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda   1’37.201 0.013 / 0.013
3 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha   1’37.289 0.101 / 0.088
4 99 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha   1’37.466 0.278 / 0.177
5 11 Ben SPIES USA Yamaha Factory Racing Yamaha   1’37.723 0.535 / 0.257
6 19 Alvaro BAUTISTA SPA San Carlo Honda Gresini Honda   1’37.917 0.729 / 0.194
7 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha   1’37.943 0.755 / 0.026
8 8 Hector BARBERA SPA Pramac Racing Team Ducati   1’38.006 0.818 / 0.063
9 46 Valentino ROSSI ITA Ducati Team Ducati   1’38.059 0.871 / 0.053
10 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati   1’38.253 1.065 / 0.194
11 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda   1’38.265 1.077 / 0.012
12 41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART   1’39.353 2.165 / 1.088
13 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing Ducati   1’39.398 2.210 / 0.045
14 14 Randy DE PUNIET FRA Power Electronics Aspar ART   1’39.586 2.398 / 0.188
15 68 Yonny HERNANDEZ COL Avintia Blusens BQR   1’40.029 2.841 / 0.443
16 51 Michele PIRRO ITA San Carlo Honda Gresini FTR   1’40.225 3.037 / 0.196
17 54 Mattia PASINI ITA Speed Master ART   1’40.387 3.199 / 0.162
18 5 Colin EDWARDS USA NGM Mobile Forward Racing Suter   1’40.964 3.776 / 0.577
19 77 James ELLISON GBR Paul Bird Motorsport ART   1’41.394 4.206 / 0.430
20 9 Danilo PETRUCCI ITA Came IodaRacing Project Ioda   1’41.486 4.298 / 0.092
21 22 Ivan SILVA SPA Avintia Blusens BQR   1’41.490 4.302 / 0.004



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori