MOTO GP/ Ducati, Rossi: giornata difficile ma ho visto miglioramenti

- La Redazione

Le dichiarazioni di Rossi e Hayden dopo la sessione di qualifiche del Gran Premio d’Inghilterra. Il dottore partirà dalla decima posizione, mentre l’americano partirà dalla settima piazza.

Rossi_439
Valentino Rossi: per lui due brutte stagioni in Ducati (Infophoto)

Oggi pomeriggio si sono disputate le prove ufficiali del Gran Premio d’Inghilterra caratterizzate da vento e pioggia, oltre che dall’inaspettata pole position di Alvaro Bautista su Team Honda Gresini Racing, aiutato dal pazzo clima britannico. Alle spalle dello spagnolo c’è spazio per Ben Spies mentre i due protagonisti del mondiale, Casey Stoner e Jorge Lorenzo occupano rispettivamente la terza e quarta piazza nella griglia di partenza (clicca qui per la cronaca e la griglia di partenza completa). Insomma, la gara di domani si presenta ricca di insidie ed aperta ad ogni sorpresa, partendo proprio dall’incognita meteo che finirà inevitabilmente per condizionare le scelte dei team e le gare dei piloti. Alla soddisfazione di Fausto Gresini, contattato in esclusiva da IlSussidiario.net (clicca qui per leggere l’intervista), fa da contraltare la pacata delusione della Ducati. Ancora una volta lontana dalle posizioni di vertice, ma comunque apparsa in lieve ripresa rispetto ai precedenti week end. Hayden ha chiuso la sessione di prove con un discreto settimo posto, mentre Valentino si è piazzato in decima posizione. A frenare però la rincorsa dei due piloti della casa di Borgo Panigale verso una posizione migliore in griglia, ci hanno pensato prima una doppia caduta, poi la pioggia torrenziale che ha reso ininfluenti gli ultimi minuti di prove. Particolare degno di nota che entrambi i piloti in rosso siano caduti nella medesima chicane. Sull’episodio dello scivolone torna proprio Valentino Rossi, tramite il comunicato ufficiale del Team Ducati. “Oggi è stata una giornata abbastanza difficile: poco dopo l’inizio delle qualifiche sono caduto nella staccata dell’ultima chicane, un punto piuttosto infido della pista dove si frena forte e dove c’è un piccolo dosso e una compressione: noi lì soffriamo abbastanza perché abbiamo poco “grip” sulla ruota anteriore, quindi domani dovremo stare particolarmente attenti”. Nelle parole di Valentino c’è spazio anche per un po’ di sana autocritica “… anche se oggi ho guidato meglio, ancora non interpreto questa pista come si dovrebbe e in alcuni punti non sono efficace come vorrei”. Più soddisfatto si mostra invece Hayden che, commenta con un velo di rammarico la sua caduta, arrivata in un momento in cui l’americano stava disputando un giro sul passo della pole provvisoria. “Le qualifiche sono andate bene per buona parte della sessione: ero vicino al “top” e la moto andava bene…  

Abbiamo montato la prima gomma morbida e ho provato a fare il tempo. Sono stato molto veloce per tutto il giro fino all’ultima chicane dove ho perso l’anteriore senza troppo avvertimento. Non ci sono scuse in realtà, sono entrato forte e mi sentivo a posto quando ho frenato”. In casa Ducati, comunque, i presupposti paiono esser migliori rispetto a quelli di altri Gran Premi ed in caso di pioggia, le possibilità del dottore e dello stesso Hayden potrebbero addirittura aumentare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori