DIRETTA LIVE/ MotoGp, le prove libere 2 (FP2) del Gran Premio d’Olanda 2012 ad Assen in temporeale

- La Redazione

Dopo le prime prove libere di questa mattina è tutto pronto per la seconda sessione che a breve prenderà il via  sul circuito di Assen. Nei primi 45 minuti il miglior tempo è di Lorenzo.

lorenzo_silverstoneR400
Jorge Lorenzo (Infophoto)

Dopo le prime prove libere di questa mattina, è tutto pronto per la seconda sessione (FP2) che a breve prenderà il via  sul circuito di Assen. Nei primi quarantacinque minuti i ventuno piloti presenti hanno potuto testare la messa a punto della propria moto su cui i tecnici hanno lavorato nel corso della settimana in vista del Gran Premio d’Olanda. Il miglior tempo registrato questa mattina (come sempre in Olanda si corre al sabato per non disturbare il riposo della domenica, giorno del Signore) è stato quello di Jorge Lorenzo che con la sua Yamaha ha girato in 1:35.106, un tempo migliore di solamente venti millesimi rispetto a quello fatto registrare da Dani Pedrosa. Terzo tempo per il compagno di squadra e detentore del titolo mondiale Casey Stoner che arriva con 55 millesimi di ritardo. Il quarto crono è per la seconda Yamaha Factory guidata da Ben Spies, in ritardo di poco meno di mezzo secondo, seguito dal connazionale Nicky Hayden che ferma il suo tempo a 1:35.841. Seguono Alvaro Bautista con la sua Honda del Team Gresini e Hector Barbera in sella alla Ducati SAT.

Il primo italiano a figurare è Andrea Dovizioso con la sua Yamaha SAT del Team Tech 3, seguito dal compagno di squadra Cal Crutchlow e da un Valentino Rossi che sembra proprio non riuscire a risolvere le tante difficoltà della sua Ducati. Il Dottore si piazza decimo a 978 millesimi da Lorenzo. Interessante la vicinanza tra Crutchlow e Rossi: il pilota della Yamaha privata potrebbe anche approdare alla Ducati nel caso in cui Rossi decidesse di lasciare. L’inglese ha recentemente detto a riguardo che “deve prima parlare Rossi. Poi io sono un pilota Yamaha nel Team Tech3 al momento e vorrei continuare a far bene con loro”. Valentino Rossi si dice invece ancora prudente e pensa ancora a risolvere i tanti problemi della Ducati: “Il mio obiettivo è rendere la Ducati una moto competitiva e continuare in questa squadra. Per la gara la nostra speranza è quella di sempre, che piova, comunque vogliamo fare meglio di Silverstone e aumentare le nostre performance sull’asciutto”. Ha recentemente parlato anche Dani Pedrosa, che su questo circuito conquistò la sua prima vittoria nel Motomondiale nel 2002: “Lo scorso anno non ho corso ad Assen perché ero infortunato, ma conosco molto bene il tracciato – ha detto – Il tempo è sempre incerto, speriamo di poter girare sull’asciutto per continuare il lavoro di messa a punto della moto con la nuova gomma anteriore e migliorare la guidabilità. Abbiamo bisogno di acquisire più esperienza con la nuova copertura e questo fine settimana speriamo di poter fare un altro passo avanti. Ad Assen è importante avere un buon feeling con le gomme perché ci sono diverse curve molto veloci. Non vedo l’ora di correre e punto a fare una bella gara.”

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori