DIRETTA LIVE/ MotoGp, il warm-up del Gran Premio d’Olanda 2012 (Assen) in temporeale

- La Redazione

Oggi è il giorno del Gran Premio d’Olanda della MotoGp sulla storica pista di Assen: segui e commenta in diretta già il warm-up di questa mattina con noi. In pole c’è Casey Stoner.

stoner_honda2012
Stoner è tornato in pista

Tutto è pronto per il Gran Premio d’Olanda 2012 di MotoGp che prenderà il via questo pomeriggio sulla mitica pista di Assen. I piloti sono però pronti a scendere in pista da questa mattina per il consueto warm-up che anticipa la gara. Sul circuito che è stato definito “Università della moto” (anche se negli ultimi anni ha subito alcune modifiche) scatterà dalla prima posizione Casey Stoner. Definire una sorpresa la pole position del campione del Mondo in carica può sembrare paradossale, ma nessuno ci avrebbe scommesso dopo la caduta nelle prove libere di ieri mattina. Invece l’australiano ha dato l’ennesima dimostrazione di quanto sia grande il suo talento, e negli ultimi minuti della sessione delle qualifiche ha tirato fuori la zampata decisiva: certo, oggi bisognerà valutare se Casey saprà reggere alla distanza, ma intanto ha lanciato davvero un bel messaggio a tutti i suoi rivali. In seconda posizione troviamo Daniel Pedrosa, e a completare la prima fila ci sarà Jorge Lorenzo. I due spagnoli lanceranno l’assalto all’australiano, per una gara che si annuncia combattuta ed emozionante. Il passo gara migliore sembra quello di Lorenzo, che se riuscisse a vincere allungherebbe ancora di più in classifica; fondamentale per i due uomini della Honda Hrc sarà dunque restare davanti al centauro Yamaha.

Ad attirare l’attenzione però sono state le dichiarazioni di Valentino Rossi dopo le qualifiche. Il pilota della Ducati è reduce dall’ennesima giornata storta, che lo farà partire oggi dalla decima posizione sulla griglia di partenza, e le sue parole a rilasciate agli inviati Mediaset sanno di resa: “La Honda, che già va forte, ha portato un nuovo telaio perchè vuole sempre migliorare. Alla Ducati invece non esiste un piano in questo senso. E’ in arrivo un motore dalle caratteristiche diverse, ma per quanto riguarda il vero problema, che io ho già esposto da mesi, non vedo soluzioni all’orizzonte. Evidentemente quello che diciamo noi piloti non viene preso in considerazione”. Un attacco mirato, probabilmente ancora più pesante di quello ad inizio stagione in Qatar. In seguito ribadisce il concetto con ancora più chiarezza: “Ho semplicemente detto che la Honda, che già va forte e in teoria ha meno bisogno di noi, ha comunque portato un nuovo telaio perchè pensa di dover lavorare ancora tanto, perchè vuole sempre migliorare. Alla Ducati invece non esiste un piano in questo senso. È in arrivo un motore dalle caratteristiche diverse, ma per quanto riguarda il vero problema, che io ho già esposto da mesi, non vedo soluzioni all’orizzonte. Ripeto: non c’è un piano”. Insomma, tra Rossi e la Ducati tira aria di divorzio?

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori